Se adotti un cane il comune ti regala 500 euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:59

Compie un anno il servizio che permette di adottare un cane ed usufruire di un rimborso disposto dal comune di Nardò, situato in provincia di Lecce, per le sue esigenze.

Svuotare i canili

L'obiettivo dichiarato dall'amministrazione comunale è quello di “svuotare” i propri canili per poter dare a tutti gli animali una casa in cui vivere. Da qui, la decisione di rimborsare con 500 euro chi avrebbe scelto di adottare uno dei 250 cani che affollavano le strutture comunali. Un progetto che, quindi, si proponeva e continua a proporsi di coniugare la salvaguardia degli animali con le esigenze di bilancio.  Il rimborso fornito dall'amministrazione dovrà essere speso per cure veterinarie e per comprare prodotti alimentari e documentato con gli scontrini fiscali.

La selezione

L'”amico” a quattro zampe da adottare può essere scelto attraverso il sito internet  www.nardog.it. Si può scegliere la taglia, il sesso e l'età e anche la struttura da cui prelevarlo tra le tre presenti sul territorio neretino: Corigliano, Carano e Melissano. L’adozione è permessa ai cittadini italiani maggiorenni senza condanne penali per maltrattamento. E' richiesto, inoltre, che ci si assuma formalmente l'impegno sulla custodia e sulla pulizia dell'animale preso in casa. Per l'amministrazione comunale, dunque, il mantenimento dei cani nelle strutture deve aver avuto un costo superiore a quello del rilascio di questo rimborso destinato a chi saprà dare loro una casa e condizioni igienico-sanitarie ottimali. Il tutto è stato possibile grazie all'approvazione di un nuovo regolamento per le adozioni.

Il bonus cane

Il bonus cane è presente su tutto il territorio italiano ma in Puglia, prima del comune neretino, era stato adottato soltanto da Lecce, Locorotondo e Bisceglie. Il merito dell'introduzione anche a Nardò si è dovuta all'amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Mellone. La Giunta di Nardò sembra essere particolarmente attenta alle esigenze dei cani e dei loro padroni: Solo poche settimane fa, in occasione del giorno dei defunti, il Consiglio comunale ha approvato la delibera che consente anche agli animali di compagnia di entrare nei cimiteri. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.