Quarenghi 2023: dietro un “io” c’è sempre un “noi”

A Santa Maria di Leuca dal 26 Agosto al 1° Settembre si riuniranno i giovani del Movimento per la Vita che discuteranno di come affrontare in modo positivo l’invasione dell’Intelligenza Artificiale

La Rivoluzione Digitale è in pieno svolgimento: siamo entrati da alcuni anni nel bel mezzo di un ampio cambiamento tecnologico. Le Tecnologie Digitali sono già oggi ampiamente presenti nelle nostre vite lavorative e in quelle private, esercitando un’enorme pressione sulle dinamiche economiche e sociali e sollevando numerosi quesiti di natura etica e politica. Le aziende e i sistemi organizzativi complessi, attraverso la Digital Transformation (DT), con le nuove tecnologie stanno affrontando cambiamenti strutturali, operativi e dei sistemi di produzione eco-sostenibili.

Intelligenza Artificiale

Come la DT e, in particolare, l’Intelligenza Artificiale incideranno sui grandi processi di cambiamento e di realizzazione della Società Digitale? Un tema che è al centro del dibattito scientifico, culturale, economico, sociale riguarda l’Intelligenza Artificiale (IA) perché investe diverse aree della conoscenza e colpisce profondamente la società umana. Da un lato, è innegabile che si debbano evidenziare gli aspetti positivi dell’IA e mostrare il suo enorme potenziale per l’umanità; dall’altro, essa suscita una serie di questioni etiche, giuridiche, filosofiche e religiose. L’intelligenza Artificiale sostituirà a breve l’uomo in molte attività? In molti casi sembra proprio di Sì!

I Robot guideranno auto e taxi-consegneranno pacchi, offriranno servizi di consulenza finanziaria -esploreranno lo spazio – lavoreranno nei call center – affiancheranno i medici negli ospedali. I Robot dovranno essere considerati degli agenti morali, con diritti e doveri? I Robot lavoreranno al posto nostro? Sarà la fine della società basata sul lavoro?

Su questi temi ed altri, si svolgerà Quarenghi 2023: dietro un “io” c’è sempre un “noi” a Santa Maria di Leuca (dal 26 Agosto al 1° Settembre), dove si riuniranno un centinaio di giovani del Movimento per la Vita, che esamineranno e discuteranno come affrontare e superare la crisi della Relazione, divenuta sempre più virtuale ed effimera nella Società Digitale, come scoprire e promuovere i Valori Persona e della sua Dignità, come affrontare in modo positivo l’invasione dell’Intelligenza Artificiale nei cambiamenti e comportamenti della società digitale, come promuovere l’Amore per la Vita e come tutelarla, sin dal suo nascere, nella Comunità e, in generale, come mettersi al Servizio, come Volontariato per contribuire a realizzare un Miglioramento del Bene Comune della Società.

L’anno scorso, Davide Rapinesi, Responsabile dei Giovani del Movimento per la Vita, così aveva presentato QUARENGHI 2022. Un Mare di Coraggio: “Proviamo a paragonare il mare alla vita. Ci saranno giorni di bonaccia e giorni di tempesta. Come trovare la propria rotta e mantenerla per arrivare alla fine del viaggio senza naufragi” (https://www.interris.it/la-voce-degli-ultimi/un-mare-di-coraggio-al-via-il-seminario-per-i-giovani-prolife/)

Il Coraggio è certamente una virtù etica che riscontreremo nell’incontro con i Giovani che parteciperanno a QUARENGHI  2023. Infatti questi Giovani, che sono in maggioranza della generazione Zeta, si dichiarano e sono Cristiani, di fede cattolica, sono Cittadini Laici e rappresentano, a mio avviso, una concreta Speranza di futura classe dirigente, con Etica della Responsabilità, nella società digitale.

Di seguito, alcuni titoli delle Relazioni di QUARENGHI 2023: Tutto è connesso: con che lenti guardo la realtà (Don Nicola Iacopini)-  Nessun uomo è un’isola (Dott. Johnny Dotti)- Chi sono Io? Io vengo da un Noi. (Prof. Filippo Maria Boscia) – Aborto: da che parte della barricata stai? (Dott. Claudio Larocca)- Noi giovani chiamati ad essere cacciatori di orizzonti (Membri dell’Equipe Giovani MPV)- Storia e Stile di un volontariato nato da giovani per i giovani (Prof.ssa Marina Casini Bandini)- Testimonianze dal mondo dei CAV Denise D’Amato (Presidente Federvita Puglia) Don Francesco Coluccia (Coordinatore Case di Accoglienza MPVI) Famiglia Faillaci (CAV di Mistretta)- Nel vivo dei Centri di Aiuto alla Vita: storie e testimonianze dal mondo dei CAV Elisabetta Pittino (Federvita Lombardia), Marialuisa Di Ubaldo (Federvita Lazio), Soemia Sibillo (CAV Mangiagalli), Marzia Bianchi (CAV di Mantova).

A me è stato affidato il compito gradito di tenere questa relazione e conversazione con i Giovani: Nella società digitale ci sarà la centralità della Persona? O se volete:

– Con le applicazioni della Digital Transformation, in particolare dell’intelligenza Artificiale, la Società considererà la Persona e la sua Dignità al Centro?

– La Società Digitale si orienterà verso un Umanesimo Digitale o un Transumanesimo?

Per rispondere a queste domande richiamerò alcuni riferimenti del mio ultimo lavoro, pubblicato nelle ultime settimane: Umanesimo digitale, trasformazione Digitale e Antologia dei Valori Umani. Un approccio umano-centrico nel rapporto con i giovani e con la vita delle persone.

Interroghiamoci, e, a mio avviso, dovrebbero porsi queste domande, tutti coloro che hanno una Speranza di Vita di oltre 20/30 anni, quelli che serviranno per realizzare una società completamente digitale. Abbiamo ripreso una ricerca personale, iniziata dodici anni fa di un’Antologia dei Valori Umani, con la lettura di 631 citazioni, articoli, interviste di 389 Autori e Autrici che hanno descritto i Valori del pensiero umano nei millenni della storia antica, moderna e post moderna (http://www.edizionigiuseppelaterza.it/). Abbiamo offerto così ai Lettori e oggi a Voi, i commenti e le riflessioni personali e di autorevoli Esperti, in settori strategici: Educazione ed Etica, Formazione Universitaria.

​Esaminiamo, insieme, alcune domande che cominciano a circolare.

– Nel prossimo futuro potremmo attribuire la capacità di pensare anche alle macchine intelligenti? 

L’Intelligenza Artificiale sarà in grado di agire di fronte in situazione che mettono in pericolo la vita degli esseri umani? 

– La Tecnologia ci permetterà di superare i limiti biologici dei nostri corpi? 

– È giusto provare ad andare oltre la democrazia rappresentativa e sperimentare forme di partecipazione diretta di ogni cittadino alle scelte dei Governi, rese possibili dalla tecnologia? 

Ecco, dunque la preoccupazione che emerge dalle riflessioni e commenti personali e degli altri Autori è:

– La DT e l’IA cancelleranno i Valori Etici fondanti dell’Umanità?

– La DT e l’IA oscureranno e ostacoleranno la ricerca dello sviluppo integrale della Persona, a qualunque latitudine e per ogni etnia?

– In futuro comunicheremo solo attraverso la Rete e avremo tra i nostri interlocutori chat bot e macchine intelligenti? 

E la Politica con la P maiuscola quali Visione di società esprimerà? Quali decisioni? 

– L’importanza centrale che rivestono le questioni: Libertà Civili – Privacy Individuale – Funzionamento delle nostre Democrazie.

– L’accesso a Internet deve già oggi essere considerato un diritto umano universale? 

– Come occorre ripensare il sistema dell’istruzione nella società digitale? 

I temi e le domande sopra indicate, in taluni casi, la letteratura e il cinema di fantascienza (film come Matrix; Io, Robot; Ex Machina; Blade Runner; Metropolis; Minority Report; 2001: Odissea nello spazio e molti altri) hanno rappresentato in maniera spesso memorabile, anticipando molti dei problemi sui quali oggi c’interroghiamo e si interrogano scienziati, filosofi, psicologi, sociologi, economisti e politici.

Cambiamento d’epoca

È acclarato che stiamo andando verso un reale cambiamento d’epoca, allora alcune domande dovrebbero essere d’obbligo per tutti.

– Dopo la guerra tra Ucraina e Russia, quale sarà il livello di globalizzazione, con i nuovi rapporti geopolitici?

– Quali saranno i cambiamenti nell’Ambiente con l’ecologia integrale? Lo ha spiegato, da diversi anni, Papa Francesco con la Laudato Sì per la tutela Creato che, ricordiamo, significa Ambiente+ Persona

– Quali saranno i Valori e le competenze per i giovani della futura classe dirigente?

– Si potranno applicare ancora i Principi Etici e di Umanesimo?

– La società digitale va verso un Umanesimo digitale o un Transumanesimo?

Certamente non potremo esaminare tutte queste problematiche nel breve tempo di una relazione, ma saranno quesiti che inizieremo a esaminare con i Giovani partecipanti che, successivamente, svilupperanno in modo più approfondito, con l’impegno, da parte mia, di accompagnarli nelle miglia che mi sarà donato di percorrere. Intanto, pubblichiamo questa nota che è soltanto un’anticipazione; chi fosse interessato potrà leggere i report su QUARENGHI 2023 che saranno pubblicati, dopo la settimana d’incontri a Santa Maria di Leuca.