Preparativi per la March for Life

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Gli organizzatori della March for Life di Washington hanno annunciato una lista provvisoria di relatori per l'evento, il più importante pro-vita degli Stati Uniti, che si terrà il prossimo 18 e 19 gennaio. Il primo giorno ci saranno dibattiti, mentre nel secondo avverrà la tradizionale marcia che si snoderà anche sotto Capitol Hill, sede dei due rami del Congresso statunitense

“L'amore salva le vite”

Il tema di quest'anno – ha spiegato Jeanne Mancini, presidente della March for Life – è “Love saves Lives”, l'amore salva le vite. Tra le relatrici ci sarà Pam Tebow, madre dell'atleta Tim Tebow, giocatore di football americano e di baseball. “La sua storia di scelta per la vita è bellissima“, ha detto la Mancini. Pam ha avuto una gravidanza molto difficile, le era stato consigliato dai medici di abortire, ma lei ha rifiutato ed è diventata madre di un ragazzo sano. Parlerà anche Kelly Rosati, membro del consiglio di amministrazione di March for Life, che ha adottato quattro figli dopo averli avuti precedentemente in affidamento.

La Mancini ha spiegato che l'evento di quest'anno sarà anche un focus sul lavoro svolto dai centri di aiuto alle donne in uno stato di gravidanza non voluto e alle case di accoglienza di giovani ragazze madri. Ci sarà anche una mostra, oltre a una sessione con istruzioni per creare gli “strumenti per fare lobby” a favore della vita.

Esponenti politici alla marcia

Il giorno dopo, 19 gennaio, la marcia partirà dal National Mall, proseguendo verso Capitol Hill e concludendosi fuori dalla Corte Suprema degli Stati Uniti. Confermata la presenza di due membri del Congresso: Dan Lipinksi, un democratico dell'Illinois, e Chris Smith, un repubblicano del New Jersey. “La March for Life è apartitica, non-settaria”, ha detto la Mancini.

Sono stati invitati anche alcuni funzionari della Casa Bianca, ma la loro presenza non è stata ancora confermata. Lo scorso anno partecipò Mike Pence, vicepresidente degli Stati Uniti, il quale tenne un discorso dal palco. La March for Life si tiene ogni anno a gennaio, mese in cui nel 1973 ci fu la sentenza presso la Corte Suprema denominata Roe contro Wade, il principale precedente giuridico riguardo alla legislazione sull'aborto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.