Migranti e rifugiati in campo, verso l'integrazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Oggi a Roma il “Torneo dell'Amicizia”: dieci squadre composte da rifugiati e migranti, provenienti da Cas (Centri accoglienza straordinaria), Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), Caritas e Città dei Ragazzi (minori) si affrontano allo Stadio Olimpico in un torneo dalla forte impronta sociale, con inizio dalle ore 9.

Realizzato in collaborazione con la Figc, l'Aia, le prefetture di Roma e Rieti, e con il patrocinio dell'Unhcr, della Regione Lazio e di Roma Capitale, il “Torneo dell'Amicizia” – come riporta Il Redattore Sociale – vede l'adesione di 30 tra Centri accoglienza e protezione per richiedenti asilo e migranti. I quasi 200 giovani che si alterneranno in campo e quelli presenti sugli spalti vengono da Paesi dell'Africa subsahariana, dalla Siria e dall'Afghanistan.

Gli eventi proseguono nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30, piu' di 4mila ragazzini, provenienti dalle scuole calcio di Roma e provincia, saranno i protagonisti della V edizione di “Calcio in Erba”, la festa del calcio giovanile, organizzata da Lega nazionale dilettanti Lazio, dal settore giovanile e scolastico della Figc Lazio e dal Coni Lazio. Durante la manifestazione saranno proiettati video, realizzate interviste e saranno premiati i ragazzi delle Rappresentative Regionali del Cr Lazio che hanno vinto il titolo italiano all'ultima edizione del Torneo delle Regioni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.