Il governo annuncia una conferenza sulle minoranze etniche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:45

In concomitanza con il viaggio apostolico di Papa Francesco in Myanmar, il governo ha annunciato la terza sessione della Conferenza sulla pace con le minoranze etniche. Denominata “Conferenza di Panglong” si dovrebbe svolgere l'ultima settimana di gennaio. 

La Conferenza sulla pace

L'obiettivo dell'iniziativa, come riporta l'agenzia Fides, è quello di continuare un percorso volto a favorire l'incontro e il negoziato con i gruppi etnici armati, con i quali l'esercito del Myanmar combatte da oltre 60 anni. Il governo birmano ha firmato un accordo di cessate il fuoco con otto organizzazioni armate, espressione dei gruppi etnici, anche grazie all'impegno del Consigliere di stato Aung San Suu Kyi, promotrice della Conferenza di pace con le minoranze etniche. Il fine della Conferenza, riporta inoltre la Fides, è quello di trovare un accordo quadro che funzioni per tutte le minoranze armate in modo da poter avviare una pace stabile nel Paese

Il rispetto dei diritti umani

Come suggeritogli dal cardinal Bo, Papa Francesco non ha paralto apertamente dei Rohingya, ma ha sottolineato – durante il discorso alle Autorità, alla Società Civile e ai membri del Corpo Diplomatico del Myanmar – che “l'arduo processo di costruzione della pace e della riconciliazione nazionale può avanzare solo attraverso l'impegno per la giustizia e il rispetto dei diritti umani“. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.