Giovani nullafacenti: Sicilia maglia nera in Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:18

La Sicilia è patrimonio italiano per storia, cultura, bellezza, genuinità del territorio e del suo popolo. Purtroppo, però, è nota anche per alcuni aspetti meno nobili. Uno di questi è l'alta percentuale di giovani nullafacenti, tanto da averne il primato europeo. Anche nel 2017, infatti, la Sicilia si è confermata maglia nera in Europa per numero di persone fra 18 e 24 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti 'neet'. Il dato, 39,6%, è il peggiore dell'Europa continentale, seguito a ruota dal 38,6% della Campania. Fa peggio solo la Guyana francese con il 45,4%. È quanto emerge dal 'Regional Yearbook 2018' pubblicato da Eurostat. Fra le 11 regioni con il più alto tasso di neet in Europa, quattro sono del Mezzogiorno: oltre a Sicilia e Campania anche Puglia (36,4%) e Calabria (36%). Percentuale in leggero calo rispetto all'anno 2016, quando i 'neet' erano il 41,4% e a comandare la classifica c'erano la regione bulgara di Severozapaden (46,5%) e ancora la Guyana francese (44,7%).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.