Genitori, punto di riferimento anche per gli adulti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00

Non solo i bambini guardano ai loro genitori come a delle guide. Anche negli adulti questo legame psicologico oltre che affettivo resta saldo. Lo ha dimostrato uno studio dell'Università della California di Los Angeles, pubblicato sulla rivista Psychological Science. Stando ai risultati – come riferisce l'Ansa – se sei un genitore che pensa che i propri figli in età universitaria sceglierebbero più i loro amici, probabilmente si sta sottovalutando la loro lealtà. Per la prima volta gli psicologi hanno dimostrato che, quando sono a costretti a prendere una decisione che avvantaggia un genitore o un amico intimo, i figli grandi hanno maggiori probabilità di scegliere il genitore.

“Il nostro studio suggerisce che la mamma è ancora importante – ha dichiarato Jennifer Silvers, autrice dello studio -. I genitori continuano ad avere un impatto duraturo sui loro figli e sulle loro decisioni anche quando diventano adulti“, aggiunge. Lo studio ha coinvolto 174 persone di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Ogni soggetto – riferisce ancora l'Ansa – ha completato un questionario per misurare i loro sentimenti nei confronti del genitore o di un amico a loro scelta. Nel complesso, dalle risposte è emerso che i partecipanti avevano sentimenti forti e positivi nei confronti di entrambi, ma in media i partecipanti hanno ritenuto che le loro relazioni con gli amici fossero più forti. Tuttavia, in un successivo esperimento i soggetti hanno dimostrato di tenere concretamente più al genitore che all'amico. In un gioco in cui, a un certo punto, dovevano scegliere chi avvantaggiare o meno, i soggetti hanno scelto il genitore. Ed è stato così a tutte le età e per tutti i sessi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.