Due progetti per sostenere la popolazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00

In questi giorni ricorre l'anniversario dell'inizio del conflitto, nel 2011, che ha sfregiato la Siria. E contestualmente con la ricorrenza “Aiutiamo la Siria! – Onlus” (Aiulas) promuove due progetti di vicinanza e solidarietà realizzati da due associazioni.

Si tratta di un “Pranzo di Pasqua ad Aleppo” organizzato dai Maristi blu operanti nella città siriana. Verranno fornire 6 tonnellate di generi alimentari, per un costo di 10mila euro, ad un migliaio di famiglie cristiane e musulmane. “Carne e frutta – ha scritto ad Aiulas Fratel George Sabe referente del progetto, come riferisce RomaSette – sono generi divenuti inaccessibili alla maggior parte delle famiglie a causa dell’aumento dei prezzi”. Con un contributo di 10 euro si può provvedere alla fornitura alimentare (carne e frutta) per una famiglia.

L'altro progetto si intitola “Cure e medicinali per Homs”. L’associazione è impegnata a raccogliere denaro per aiutare padre Ephrahim Milhem, parroco di Sant’Antonio il Grande, ad acquistare medicinali richiesti tramite le ricette dei medici e a pagare operazioni chirurgiche, analisi, lastre e possibilmente i trattamenti oncologici. L'obiettivo di Aiulas è raccogliere 5mila euro. “Questi servizi – scrive il sacerdote – erano offerti gratuitamente dallo Stato prima della guerra, ma ora a seguito della distruzione della maggior parte degli ospedali lo Stato non può più offrirli e di conseguenza i loro costi sono divenuti troppo pesanti per la gente”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.