Un progetto per valorizzare le competenze dei profughi e favorirne l’inserimento sociale

Profughi, accordo tra Cisco, Generali e la fondazione The Human Safety. Un programma di formazione contro l'esclusione sociale e lo sviluppo delle competenze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
profughi

Sos profughi. Papa Francesco ha più volte espresso “speciale preoccupazione per la triste situazione di tanti migranti e rifugiati”. Persone che fuggono dalle guerre. Dalle persecuzioni. Dai disastri naturali. Dalla povertà. Anche gli episcopati nazionali, a cominciare da quello italiano, testimoniano la sollecitudine della Chiesa verso i migranti. Gli sfollati. I rifugiati. E le vittime della tratta. profughi

In ogni tappa

“Ogni forestiero che bussa alla nostra porta è un’occasione di incontro con Gesù Cristo. Il quale si identifica con lo straniero accolto o rifiutato di ogni epoca (Mt 25,35.43)- afferma il Pontefice-. Il Signore affida all’amore materno della Chiesa ogni essere umano. Costretto a lasciare la propria patria alla ricerca di un futuro migliore”. Questa sollecitudine, secondo Jorge Mario Bergoglio, deve esprimersi concretamente in ogni tappa dell’esperienza migratoria. Dalla partenza al viaggio, dall’arrivo al ritorno. “E’ una grande responsabilità– osserva Francesco-. La Chiesa intende condividerla con tutti i credenti e gli uomini e le donne di buona volontà. Chiamati a rispondere alle numerose sfide poste dalle migrazioni contemporanee. Con generosità. Alacrità. Saggezza. Lungimiranza. Ciascuno secondo le proprie possibilità“.Profughi

Accordo di collaborazione

Valorizzare le competenze dei profughi giunti in Europa. Per favorirne l’inserimento sociale nei Paesi di destinazione. E’ l’obiettivo che si sono posti Generali, Cisco e la fondazione The Human Safety Net. Sottoscrivendo un accordo di collaborazione nei Paesi europei in cui è attivo il “Refugee Start-Up Programme“. Ossia l’Italia, la Germania, la Francia e la Svizzera. Cisco mette a disposizione la propria Cisco Academy. Che ha già operato con successo in Germania a Monaco di Baviera. In questo modo sarà possibile centrare un duplice obiettivo.

profughi
Il campo profughi di Osmaniye Cevdetiye, in Turchia, durante una visita della delegazione dell’Unione Europea Foto © Parlamento Europeo

Opportunità per i profughi

Spiega il presidente di Generali, Gabriele Galateri di Genola: “Così si possono sviluppare nuove opportunità. All’interno del ‘Refugee Start-Up Programme’. E offrire sostegno a molte persone. Cioè a coloro che, sebbene vulnerabili, vogliono realizzare le loro aspirazioni imprenditoriali. Fino a diventare figure chiave nei Paesi che li ospitano”. Un progetto che, sottolinea Agostrino Santoni, vicepresidente di Cisco per il Sud Europa, “incarna la nostra visione della tecnologia. Ossia uno strumento per creare un futuro di inclusione. Offrendo nuove opportunità“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.