Il sorriso dei bambini: un sogno diventato realtà

La gioia del rivedersi, il sorriso dei bambini e l'emozione al fior di pelle, quando anche senza potersi riabbracciare semplicemente ci si è ritrovati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
bambini

“Ti confesso che sono molto emozionato e felice di come sta andando il SummerCRE, ma soprattutto grato a tutti i genitori per quanto ci hanno incoraggiato e aiutato in queste prime settimane. Rispettare tutte le linee guida senza per questo limitare lo sport e il divertimento dei nostri bambini è sembrata quasi una missione impossibile ma ci stiamo riuscendo”. Con queste parole e con l’emozione di chi sta vivendo un sogno Sergio Arizio, direttore del SummerCRE, il campo estivo organizzato, a Poggio dei Pini (CA) in Sardegna, racconta ad In Terris la sua esperienza di educatore.

Il racconto di un’altra estate con i bambini di Poggio dei Pini

“Quest’estate così inedita porta con sé e per i bambini un sano desiderio di divertimento e di socialità, di aria fresca e di amicizia. La ASD SummerCRE organizza da cinque anni un centro estivo sportivo e ludico-ricreativo che accoglie bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni.
L’idea di fondo che pervade il “SummerCRE” è di non “appesantire” la realtà, ma di offrire strumenti per riappropriarsene” racconta il direttore. Quelli appena passati “sono stati mesi di grande isolamento nelle case” e parlando dei bambini definisce il tempo trascorso in casa un tempo non “pieno perché sempre privato di qualcosa”. “Mai come ora è importantissimo riconnettere le giovani generazioni con la vita e con la realtà, fuori dalle mura della propria casa attraverso l’esperienza, lo sport e la socializzazione” sottolinea Arizio. 

Chi c’è dietro le quinte di questo bellissimo progetto?
“Il SummerCRE ha costruito negli anni una squadra di animatori, istruttori e assistenti che garantiscono la continuità del modello educativo e istruttivo. Si tratta spesso di catechisti e giovani studenti universitari con specifica formazione. Alcuni allievi dopo diversi anni di frequenza sono diventati assistenti prima e, in seguito ad apposita formazione, animatori poi. In un mix tra innovazione e tradizione, ogni anno sono inseriti nuovi assistenti”.

Non solo divertimento ma anche momenti di formazione…
“La super animazione è garantita dal gruppo responsabile dell’Oratorio Madonna di Lourdes, il cui parroco coordina diversi momenti di riflessione con tutti gli allievi. Sono inoltre previste due figure senior che coordineranno dal punto di vista organizzativo ed educativo rispettivamente gli animatori e gli istruttori sportivi“.

Qual è l’obiettivo del “SummerCRE”?
“Il progetto educativo “SummerCRE” desidera accompagnare l’estate delle famiglie del luogo, a servizio e in alleanza con il territorio, anche nelle situazioni più complesse e inimmaginabili, mettendo al centro i più piccoli, in modo coraggioso e responsabile. Allora, attenendoci alle indicazioni governative e regionali, l’auspicio è che sia un’estate per guardare con occhi e sogni nuovi le cose di sempre, rintracciando in esse i segni di quanto accaduto. Con il desiderio di riscoprire il territorio e le attività da cui si è stati lontani perché l’estate sia germe di futuro”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com