LUNEDÌ 05 NOVEMBRE 2018, 15:23, IN TERRIS


USA VS IRAN

Via alle sanzioni: l'Italia ne è fuori

Il Segretario di Stato Pompeo annuncia la dilazione a sei mesi anche per la Grecia. Rouhani: "Siamo in guerra economica"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Giornale iraniano raffigurante Donald Trump
Giornale iraniano raffigurante Donald Trump
O

ra è ufficiale: l'Italia è fra i Paesi esclusi dalla lista di coloro ai quali saranno indirizzate le sanzioni americane in caso di prosecuzione dell'import di petrolio dall'Iran. Sanzioni che torneranno in vigore da oggi, a tre anni di distanza dallo stop imposto da Obama e in un clima piuttosto frenetico negli Stati Uniti, dove fervono le urne in attesa di conoscere quale sarà il risultato delle elezioni di medio termine. Il nostro Paese avrà dunque sei mesi di tempo per affrancarsi dai rapporti con Teheran, uno degli 8 "fortunati" (altri sono Cina, India, Turchia, Corea del Sud, Taiwan e Giappone) ai quali è stata concessa la delazione per tagliare i rapporti prima di ricevere le ritorsioni Usa in campo economico. A dare l'annuncio ufficiale è stato il Segretario di Stato americano Mike Pompeo, il quale ha diramato l'elenco nel quale è presente un solo altro Paese europeo, la Grecia.


La situazione in Iran

Dopo una settimana infuocata, con scambi di bordate a colpi di tweet stile Game of Thrones, la situazione a Teheran è sfociata nelle manifestazioni di piazza nella giornata di ieri, 39esimo anniversario della Crisi degli ostaggi del 1979, durante la quale l'ambasciata statunitense fu assaltata e occupata da giovani militanti iraniani. I cittadini della capitale si sono radunati sotto la sede che ospitava il corpo diplomatico americano intonando slogan contro il presidente Donald Trump e contro Israele, arrivando a bruciare una bandiera di entrambi gli Stati. Situazione non certo migliorata quest'oggi, con l'entrata in vigore delle sanzioni tornata ufficialmente effettiva: "Siamo in una situazione di guerra - ha commentato il leader del governo, Hassan Rouhani -. Siamo contro un nemico prepotente e dobbiamo rimanere uniti per vincere". Ma non solo: il presidente dell'Iran ha paragonato la situazione attuale a quella vissuta durante il 1980, quando di fronte alla nascente repubblica dell'ayatollah Khomeini si contrappose il regime del vicino Iraq: "Ieri avevamo di fronte Saddam, oggi Trump. Non c'è differenza. Dobbiamo resistere e vincere".

Durante il discorso di Rouhani alla tv nazionale, sono state mostrate le immagini di due diverse esercitazioni dell'aeronautica militare nel nord dell'Iran, durante le quali è stato abbattuto un drone attraverso il lancio di un missile terra-aria: "Oggi l'Iran è in grado di vendere autonomamente il proprio petrolio, e continueremo a farlo".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mercantile in porto
MERCATO DEL LAVORO

L’economia del mare a quota 200 mila imprese

Alla giornata nazionale della Blue economy (24-26 ottobre) le aziende del settore marittimo si incontrano a Formia e Gaeta
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
Papa Francesco durante l'Udienza - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Il Papa: "L'evangelizzatore favorisce l'incontro di cuori"

Il Santo Padre continua la sua catechesi sugli Atti degli Apostoli
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Boris Johnson
REGNO UNITO

Johnson arretra sul backstop, Brexit verso l'accordo

Il premier avrebbe accettato la condizione di Bruxelles, sganciando Belfast dal nuovo mercato britannico
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli