MARTEDÌ 26 SETTEMBRE 2017, 17:41, IN TERRIS

Vaccini, "sì" del Consiglio di Stato all'obbligo nelle scuole dell'infanzia

L'organo era stato interpellato dal governatore del Veneto, Zaia: "Ne prendiamo atto ma resta in piedi il ricorso alla Corte Costituzionale"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Vaccini
Vaccini

Arrivato il “sì” del Consiglio di Stato: già dall’anno in corso i vaccini saranno obbligatori per accedere alle scuole dell’infanzia. Il parere è stato espresso a seguito della richiesta di chiarimento effettuata dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, specificando che “già a decorrere dall’anno scolastico in corso trova applicazione la regola secondo cui, per accedere ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia, occorre presentare la documentazione che provi l’avvenuta vaccinazione”. Lo stesso governatore, nelle scorse settimane, aveva proposto un decreto moratoria con il quale posticipava l’assolvimento dell’obbligo vaccinale (ovvero la presentazione della documentazione necessaria) al 2019 per i bambini fra 0 e 6 anni, salvo poi tornare indietro dopo il consiglio dell’Ordine dei medici.


Lorenzin: “Vaccini fondamentali”

La ratificazione “della correttezza della legge” da parte del Consiglio di Stato ha incontrato la soddisfazione del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, la quale ha salutato la sentenze come “una buona notizia: è sempre importante ricordare che i vaccini sono le uniche armi che abbiamo per combattere virus pericolosissimi”. Il guardasigilli ha poi sottolineato l’importanza di una copertura collettiva e di una maggiore protezione, spiegando che “per questo lo scopo del Governo è stato quello di alzare il livello di immunizzazione del nostro Paese e mettere in sicurezza la collettività”.


Zaia: “Resta in piedi il ricorso alla Corte Costituzionale”

Di quanto affermato dal Consiglio non può che prendere atto il governatore del Veneto, Zaia: “Il parere al Consiglio di Stato sulle modalità di applicazione della legge nazionale sui vaccini lo avevamo chiesto noi, quindi ne rispettiamo totalmente le conclusioni. Ci riserviamo peraltro di leggerne integralmente i contenuti, aldilà delle anticipazioni avute tramite le Agenzie”. Il presidente aveva interpellato l’organo immediatamente dopo la rinuncia a portare avanti il decreto-moratoria, chiedendo lumi sull’applicazione della normativa vaccinale sui bambini non iscritti rientranti nella fascia d’età 0-6. Ma, ha precisato Zaia, “resta in piedi il nostro ricorso alla Corte Costituzionale, che è anche stato aggiornato sulla base della conversione nella legge 119 del decreto Lorenzin sull’obbligatorietà dei vaccini, la cui discussione è stata fissata per il 21 novembre 2017 in udienza pubblica”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANITÀ

Il primo ospedale a misura di donna

Esordio a Milano della struttura "rosa" ispirata al Brigham and Women Hospital di Boston
CATANIA

Madre tenta di uccidere il figlio. La badante lo salva

Il giovane è un ventenne disabile. La donna gli ha fatto ingerire un flacone di sedativo
Dia
'NDRANGHETA

Decapitati i vertici di due cosche di Cosenza

Arrestato, in Francia, Domenico Stanganelli: era latitante dal 2014
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Bruxelles - Foto © Afp
IL PUNTO

Mutamenti parlamentari

Tre senatori del Movimento Cinque Stelle passano alla Lega, botta e risposta Salvini-Di Maio
Un senza tetto dorme alla stazione
ROMA EST

Firmato accordo tra Inps e Comunità di Sant’Egidio

Al via un centro di integrazione per facilitare l’erogazione dei servizi di base alle fasce deboli
Neve in città
MALTEMPO

Allerta neve nel Nord Italia

Al Centro farà la sua comparsa sull'Appennino sopra i 1400 metri
Un sacerdote in ospedale
FEDE

Siglato il Manifesto interreligioso dei diritti nei percorsi di fine vita

Rappresenta un importante traguardo del dialogo interreligioso in ambito sanitario
Ugo Grassi

Quando l'eletto è sganciato dall'elettore

Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate da Luigi Di Maio per l’approdo del Senatore Ugo Grassi alla Lega,...
Jeremy Corbyn
LO SCONFITTO

Corbyn, la caduta del leader ombra

I laburisti colano a picco e puntano il dito contro il loro presidente, accusato di troppe incertezze sul fronte Brexit
I sofficini - screenshot di uno spot pubblicitario
PALERMO

Quando la cena si trasforma nel pomo della discordia

Un antico proverbio recita: "Tra moglie e marito non mettere il dito", ma ci sono alcuni casi in cui è...
Scritta contro la mafia a Capaci

Mafia e razzismo, voci dolenti della povertà morale

Mafia, razzismo e povertà sono le manifestazioni più tragiche ed inquietanti della società...
Boris Johnson raggiunge la maggioranza assoluta
ELEZIONI

Trionfa Johnson: Regno Unito verso la Brexit

Tracollo dei laburisti, al premier la maggioranza assoluta: cosa succede ora