MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 001:30, IN TERRIS

UN'ECONOMIA MULTIETNICA, CRESCONO GLI IMPRENDITORI STRANIERI

Secondo l'indagine trimestrale di Unioncamere nel 2014 le aziende di cittadini extracomunitari hanno superato le 335 mila unità

REDAZIONE
UN'ECONOMIA MULTIETNICA, CRESCONO GLI IMPRENDITORI STRANIERI
UN'ECONOMIA MULTIETNICA, CRESCONO GLI IMPRENDITORI STRANIERI
Alla faccia del razzismo e della xenofobia le imprese straniere in Italia continuano a crescere. L'economia del nostro Paese è sempre più multietnica come conferma l'indagine trimestrale condotta da Unioncamere/InfoCamere sulla base dei dati estratti dal Registro delle imprese. Le aziende individuali gestite da cittadini extracomunitari sono infatti cresciute di 23 mila unità nel 2014, superando quota 335 mila nel complesso. Gli imprenditori stranieri più numerosi sono quelli che vengono dal Marocco (64mila) con una fortissima presenza nel commercio (oltre 46mila), seguiti dai cinesi (in totale 47mila), con oltre 5mila ristoranti e 16mila aziende manifatturiere, prime tra tutte quelle tessili concentrate soprattutto in Toscana, e ora in forte crescita anche tra i parrucchieri e nelle attività di servizio alla persona.

Si conferma poi la forte presenza egiziana nella ristorazione (2.500, secondi dopo i cinesi) e degli albanesi nelle costruzioni (oltre 23mila, primi assoluti). In valori assoluti, il primato della crescita spetta però al Bangladesh che, con un aumento di 4.900 imprese, supera le 25mila ditte individuali, fortemente concentrate nei servizi alle imprese (call center, copisterie, ecc.). Alle sue spalle, il Marocco, con oltre 3.100 imprese in più negli ultimi dodici mesi. Quindi la Cina, con quasi 2mila nuove attività. Dall'analisi emerge come le imprese individuali di immigrati dimostrino una maggiore capacità di fronteggiare la crisi rispetto alle imprese di italiani, compensando con la loro crescita l'assottigliamento progressivo della componente nazionale. Ciò in virtù di una diversa dinamica sia delle iscrizioni sia delle cessazioni. Nel caso degli immigrati, nel 2014 le iscrizioni sono aumentate di 4.264 unità rispetto al 2013, mentre le cessazioni si sono ridotte di 1.533. Nel caso degli italiani, invece, il sensibile e positivo rallentamento delle cessazioni (28.619 in meno dell'anno precedente) è stato accompagnato da una riduzione anche delle iscrizioni (-12.540 rispetto al 2013). Il risultato è una riduzione complessiva delle imprese individuali guidate da italiani superiore alle 35mila unità.

In generale gli imprenditori provenienti dal Marocco, le cui imprese rappresentano il 19,1% del totale delle ditte individuali guidate da extracomunitari, sono predominanti in 11 regioni su 20, con una posizione di totale leadership nel commercio e nei trasporti. I 47mila imprenditori individuali cinesi esistenti a fine dicembre scorso, molto presenti soprattutto in Toscana e Veneto, accompagnano invece a una tradizionale e forte vocazione manifatturiera, una diffusa presenza anche nel settore dell'alloggio e ristorazione e una predominanza anche in quello dei servizi alle persone. Dall'Albania, invece, provengono oltre 30mila imprenditori. Cresciuti nel 2014 solo di 327 unità, sono fortemente vocati al settore delle costruzioni. Quarto Paese in ordine di diffusione imprenditoriale in Italia è il Bangladesh. La quota maggiore delle 25.605 imprese di bengalesi, molto presenti nel Lazio, si concentra nel settore commerciale (oltre 16mila). Tra le altre nazionalità in forte crescita nel 2014, il Pakistan (10.742 i titolari di imprese registrate a fine anno, 1.490 in più dell'anno precedente), la Nigeria (10.563, +1.437), il Senegal (18.192, +1.299) e, su numeri più contenuti, l'India (4.730, +860).
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"