VENERDÌ 17 LUGLIO 2015, 13:00, IN TERRIS

TENSIONE A ROMA NORD, BLOCCO ANTI MIGRANTI DEI CITTADINI

Alcuni residenti di Casale San Nicola sono scesi in piazza per fermare l'arrivo dei rifugiati. Pugno duro di Gabrielli

AUTORE OSPITE
TENSIONE A ROMA NORD, BLOCCO ANTI MIGRANTI DEI CITTADINI
TENSIONE A ROMA NORD, BLOCCO ANTI MIGRANTI DEI CITTADINI
Tensione alle stelle a Casale San Nicola quartiere romano che si trova sulla Cassia nel quale sono stati destinati alcuni profughi. I residenti si sono fatti trovare in strada e hanno protestato contro gli arrivi, alzando le braccia, urlando "no ai profughi" e cantando l'inno d'Italia. I manifestanti hanno sbarrato l'accesso alla ex scuola "Socrate" che dovrebbe accogliere i migranti. Le 250 famiglie della borgata tra la via Braccianese e la Storta, al confine tra XIV e XV Municipio, affermano che la struttura e la zona isolata non sarebbero idonei all'accoglienza e temono una vera e propria "invasione" anche alla luce del basso numero di residenti italiani.

"Per questo sono determinati a non smettere di lottare neanche adesso, quando di fronte a loro vedono schierate con grande imponenza di mezzi le forze dell’ordine - ha spiegato il movimento di estrema destra CasaPound, in piazza con i cittadini - la protesta pacifica non si arresterà fino a quando non si avrà la certezza che Casale San Nicola resterà a loro". Il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, non vuole sentire ragione e ha dato l'ordine di rimuovere immediatamente il blocco. "Una commissione ha ritenuto che la cooperativa avesse i requisiti necessari - ha spiegato - se c’è gente che non è d’accordo... se passasse questo principio sarebbe finita". Momenti di tensione quando la polizia ha effettuato una carica contro i manifestanti. Alcune balle di fieno sono state incendiate e le forze dell'ordine sono state fatte oggetto del lancio di pietre e sedie di plastica.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'accusa nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Facebook
SOCIAL MEDIA E FISCO

Svolta Facebook: pagherà le tasse dove incassa

Il colosso di Menlo Park passerà a un sistema di vendite locali
Sergio Mattarella e Paolo Gentiloni (repertorio)
VERSO IL VOTO

Elezioni il 4 marzo, l'annuncio prima di Capodanno

Lo riporta il Corriere della Sera. Gentiloni l'antidoto di Mattarella allo "scenario spagnolo"