GIOVEDÌ 09 LUGLIO 2015, 15:20, IN TERRIS

STOP AI VITALIZI PER DIECI EX DEPUTATI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA

La decisione è stata adottata all'unanimità dall'Ufficio di presidenza della Camera. Assenti Fontana (Fi) e Vignali (Ap)

AUTORE OSPITE
STOP AI VITALIZI PER DIECI EX DEPUTATI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA
STOP AI VITALIZI PER DIECI EX DEPUTATI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA
Via i vitalizi per 10 ex deputati condannati con sentenza passata in giudicato a più i due anni per reati di particolare gravità. Il provvedimento è stato approvato all'unanimità dall'Ufficio di presidenza di Montecitorio. Al voto non hanno. però, partecipato per protesta Gregorio Fontana di Forza Italia e Raffaello Vignali di Area Popolare. Si tratta di Massimo Abbatangelo, Giancarlo Cito, Robinio Costi, Massimo De Carolis, Francesco De Lorenzo, Giulio Di Donato, Pietro Longo, Raffaele Mastrantuono, Gianstefano Milani e Gianmario Pellizzari.

Durante la riunione è stato spiegato che esiste il problema degli ultraottanteni, per i quali la legge prevede di cancellare i nomi dal casellario giudiziario. Per gli ex onorevoli che hanno superato gli 80 anni non è stato quindi possibile individuare chi, condannato, non ha più diritto al vitalizio. Per questo, i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso hanno inviato due lettere, una per il rispettivo ramo del parlamento, alla Corte di Cassazione per cercare di capire chi ha ricevuto condanne e provvedere in seguito allo stop del vitalizio.

L'Ufficio di presidenza della Camera ha dato attuazione alla delibera adottata il 7 maggio scorso che prevede lo stop ai vitalizi per gli ex deputati in via definitiva per reati gravi come quello di mafia o terrorismo, o reati contro la Pubblica Amministrazione con pene superiori ai due anni e per reati comuni con condanne definitive superiori ai due anni di reclusione per delitti non colposi, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a sei anni.

Dopo quella decisione i presidenti delle Camere hanno scritto al ministro della Giustizia per chiedere l'elenco dei parlamentari cessati dal mandato colpiti da condanna definitiva per quel tipo di reati. Dal ministero e' arrivato un elenco di 11 ex onorevoli, ma la cessazione è stata disposta soltanto per 10, perché l'undicesimo (un condannato a 2 anni e 9 mesi) ha un cumulo di reati che non rientrano tutti nelle fattispecie della delibera dell'Ufficio di presidenza. E' stato così disposto un ulteriore accertamento. Gli ultraottantenni su cui sono in corso le verifiche sono invece 346. In tutto gli ex deputati a cui va il vitalizio sono 1548: togliendo chi ha superato gli 80 anni, la platea esaminata da cui sono emerse le 10 cessazioni è stata di 1.202 persone.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi