MARTEDÌ 05 FEBBRAIO 2019, 16:00, IN TERRIS


LAVORO

Sindacati contro il Reddito di Cittadinanza

Allarme di Cgil, Cisl e Uil: "Iniquo verso gli stranieri". Critici anche Caritas e Sant'Egidio

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Manifesto per il Reddito di Cittadinanza
Manifesto per il Reddito di Cittadinanza
I

l Reddito di Cittadinanza non piace ai sindacati. Nel corso di un'audizione al Senato sul decretone, Cgil, Cisl e Uil hanno denunciato che la misura può innescare "una vera e propria guerra tra poveri".


Il nodo dei centri per l'impiego

I rappresentanti dei sindacati hanno sottolineato come “le politiche attive debbano rappresentare un livello essenziale di prestazione per tutti gli utenti e non per i soli percettori del reddito di cittadinanza“. Anche per questo, hanno spiegato, “è importante definire nel più breve tempo possibile le modalità di ripartizione delle risorse tra le regioni interessate all’assunzione delle 4 mila unità di personale da destinare ai centri per l’impiego con l’obiettivo di far partire nel più breve tempo possibile le selezioni concorsuali”. Secondo Cgil, Cisl e Uil sarebbe “necessario fare più chiarezza e rendere maggiormente espliciti gli ulteriori interventi finanziari, visto che le necessità dei centri per l’impiego non sono solo rappresentate dal pur consistente incremento del numero di addetti. Serve insomma un piano di sviluppo dedicato al reperimento delle risorse costante nel tempo”, hanno osservato.


"Iniquo verso gli stranieri"

Secondo i sindacati, inoltre, il Reddito di Cittadinanza ha un carattere "ibrido" perché "coniuga in modo improprio la povertà come criterio di accesso e le politiche attive come interventi previsti". Inoltre per le organizzazioni sindacali è inaccettabile nei confronti dei cittadini stranieri "il requisito di residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due consecutivi". I sindacati evocano "il profilo di incostituzionalità", perché così stando la situazione, la misura è "troppo vincolante nei confronti dei cittadini stranieri, iniquo verso l'intera platea dei soggetti in condizione di bisogno, a partire dai senza dimora ed escludente per i possibili immigrati di ritorno". "Riteniamo dunque necessario - hanno aggiunto i sindacati - prevedere che i requisiti non entrino in contrasto con le normative comunitarie che regolano le prestazioni di simile natura".


I dubbi di Caritas e Sant'Egidio

Perplessità su alcuni aspetti della norma fortemente voluta dalla componente 5Stelle del Governo sono anche le associazioni cattoliche. Anche Caritas denuncia l'esclusione nei confronti di migranti non risiedenti in Italia da almeno 10 anni. L'organizzazione denuncia che "un provvedimento di contrasto alla povertà non può invece che essere inclusivo, altrimenti crea la paradossale situazione di generale o implementare condizioni di disagio grave o di diseguaglianza nell'accesso". Un Reddito di Cittadinanza che "appare eccessivamente sbilanciato sul fronte 'lavorista', piuttosto che su quello dell'inclusione sociale”, con una “multidimensionalità della povertà, con risvolti di salute, psicologici, abitativi, relazionali, che appare trascurata", a giudizio della Comunità di Sant'Egidio


La risposta del M5s

Pronta la replica del M5s per bocca del sottosegretario al Lavoro, Claudio Cominardi (M5s). "Sarebbe il caso di porsi qualche domanda - dichiara in una nota -: forse i sindacati hanno deciso di schierarsi contro i lavoratori e contro 5 milioni di italiani in difficoltà economica perchè a breve arriverà anche il taglio delle pensioni d'oro degli ex sindacalisti? Pazienza, ce ne faremo una ragione. Intanto, quando il 9 febbraio loro saranno in piazza contro il Reddito di Cittadinanza e Quota 100, noi saremo coi risparmiatori truffati a Vicenza".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ECOBONUS

Tornano gli incentivi per le auto ecologiche

Fino al 20 novembre è possibile acquistare una nuova auto con lo sconto fino a 4.000 euro
INCIDENTI IN MONTAGNA

Alpinista scivola e muore in Valle Camonica

L’uomo, insieme a due amici per una scalata, è caduto per cento metri prima dello Spigolo Cassin. Per recuperare il...
GALLARATE

Aggressione al sacrestano di colore: “Ora temo per la mia vita”

L’uomo, originario del Burundi e cittadino italiano dal 2015, è stato attaccato da un uomo che lo ha spesso...
Ida Colucci, ex-direttrice del Tg2
GIORNALISMO

Lutto al Tg2, scomparsa Ida Colucci

Direttrice del telegiornale, ha dedicato la sua vita all'informazione
Simon Gautier
CILENTO

Aperta un'inchiesta sulla morte di Simon Gautier

L'ipotesi è che, dopo aver lanciato l'allarme, il 27enne sia deceduto nell'arco di 45 minuti
MIGRANTI

La Spagna apre i porti nelle Baleari, Open Arms vuole sbarcare a Lampedusa

La Francia è disposta ad accogliere 40 migranti. I 27 minori non accompagnati oggi a Porto Empedocle saranno trasferiti...