GIOVEDÌ 03 SETTEMBRE 2015, 009:20, IN TERRIS

SCUOLA: 38MILA ASSUNZIONI, 7 MILA DOCENTI DOVRANNO TRASFERIRSI

Parte la fase B prevista dalla riforma. Il ministro Giannini: "Numeri fisiologici ma tutti avranno un posto fisso"

DANIELE VICE
SCUOLA: 38MILA ASSUNZIONI, 7 MILA DOCENTI DOVRANNO TRASFERIRSI
SCUOLA: 38MILA ASSUNZIONI, 7 MILA DOCENTI DOVRANNO TRASFERIRSI
Saranno settemila su novemila gli insegnanti che, in base alla fase B di assunzioni previste dalla Buona Scuola, dovranno allontanarsi da casa per lavorare. Il numero lo ha fornito il ministro Giannini, facendo il bilancio delle immissioni in ruolo a ridosso della prima campanella del nuovo anno scolastico, ma non vuole sentire parlare di deportazione. "E' un numero assolutamente fisiologico, ma mentre l'anno scorso 7.700 insegnanti si sono spostati da Sud e Nord per fare una supplenza quest'anno - ha sottolineato - se ne muovono 7.000 per andare a occupare un posto fisso, per diventare di ruolo". Una differenza non da poco.

"Ovviamente c'è chi non è contento perché deve spostarsi di qualche chilometro, perché è assunto non quando sperava lui ma la legge sulla scuola - ha promesso il Premier, Matteo Renzi - non è che un inizio". Un inizio fatto di tanti numeri. "A oggi abbiamo assunto 38mila insegnanti (uno su due con meno di quarant'anni, l'87% donna): 29mila hanno avuto un contratto ad agosto e 9mila hanno avuto una proposta (avranno tempo fino all'11 settembre per accettarla) stanotte. Diecimila insegnanti in piu' rispetto allo scorso anno (+30%). E di questi 38.000, 31 mila rimarranno a casa loro o quasi, 2.000 avranno una mobilità ridotta (tra province vicine) e 7.000, invece, la avranno più ampia e dovranno spostarsi soprattutto dalla Sicilia verso il Nord, Lombardia in testa, e dalla Campania non solo verso il Settentrione ma anche nel Lazio, polo attrattivo Roma e dintorni. Ma questo accade non perché decide un algoritmo o per un capriccio ministeriale: è al Nord che ci sono più posti disponibili e al Sud docenti abilitati nelle discipline che occorrono" ha spiegato il ministro Giannini. E ha ricordato anche le prossime mosse.

"Un secondo blocco di assunzioni, che partiranno giuridicamente il primo settembre, saranno fatte entro la prima metà di novembre: 55 mila posti di docenza per il potenziamento, circa 7 insegnanti in più per ogni scuola, Deriveranno dal fabbisogno che le scuole comunicheranno dopo il collegio dei docenti e l'impostazione del piano dell'offerta formativa e risponderanno all'esigenza di potenziare musica, arte, economia, lingue straniere, competenze scientifiche". Per questa seconda tranche - ha assicurato il ministro - "secondo stime attendibili ci sarà una mobilità ridottissima, intorno al 5-6%".

La titolare del dicastero di viale Trastevere ha parlato anche di sostegno (14.000 assunti a coprire il fabbisogno di 15 regioni), di supplenze (alcuni posti, soprattutto per le materie scientifiche e per garantire continuità didattica, verranno assegnati con supplenza annuale entro l'8 settembre. E sarà per ultimo anno) e del concorso (bando entro dicembre, per arrivare nel settembre 2016 a quei 160.000 assunti inizialmente dichiarati). Ma restano mal di pancia. La Gilda segnala che rispetto ai 16mila posti vacanti sono state effettuate soltanto 9mila nomine. E l'Anief, alla luce dei dati snocciolati oggi da viale Trastevere, ritiene "incomprensibile" l'ostinazione di Governo e amministrazione scolastica nell'opporsi all'apertura nelle Gae, quindi nel piano straordinario di stabilizzazione, degli oltre 100mila abilitati in possesso di diploma magistrale, Tfa, Pas, diploma di Scienze della formazione primaria e titolo conseguito all'estero: "la loro presenza avrebbe evitato di vedere disperse tante cattedre destinate al ruolo".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...