MARTEDÌ 05 MAGGIO 2015, 18:05, IN TERRIS

SCONTRI DI MILANO, ALFANO: "VIOLENZA CIECA E INSENSATA"

Il ministro ha difeso l'operato delle forze di polizia. Poi ha chiesto un giro di vite sui cortei: "I prefetti possano vietarli"

AUTORE OSPITE
SCONTRI DI MILANO, ALFANO:
SCONTRI DI MILANO, ALFANO: "VIOLENZA CIECA E INSENSATA"
"Una violenza cieca e insensata". Così il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha definito quanto avvenuto a Milano, messa a ferro e fuoco venerdì scorso durante la manifestazione dei No Expo. Gli atti vandalici dei Black Block hanno, però, provocato la reazione "immediata di tutta la comunità ambrosiana", scesa nelle strade per ripulire la città. Il responsabile del Viminale ha riferito alla Camera su quella che resta una delle pagine più vergognose nella storia dei cortei di protesta. Il rischio di una Genova 2 è stato però scongiurato dal comportamento delle forze di polizia, "è stata una grande prova di civiltà - ha sottolineato il leader di Ncd - che non può essere svilita da polemiche su una presunta accondiscendenza con i violenti".

Sempre oggi Alfano ha incontrato a Milano i vertici delle forze dell'ordine che sono state impegnate nei disordini del primo Maggio. "Abbiamo fatto la scelta giusta nella gestione della piazza e dell'ordine pubblico - ha spiegato - Abbiamo evitato il peggio grazie a voi", ha aggiunto. Per il ministro dunque le polemiche arrivate dalle opposizioni hanno carattere strumentale, "come per il calcio - ha detto - dopo quanto accaduto a Milano, gli italiani sembrano tutti allenatori ma di ordine pubblico". Per quanto riguarda lo stato delle indagini Alfano ha sottolineato che "nell'azione preventiva di sicurezza, quella prima del corteo, avevamo già identificato un'ottantina di persone e poi, durante quanto accaduto, ne abbiamo raccolte altre cento".Oltre alle immagini sono stati acquisti anche dei dna.

Il ministro ha poi invocato un cambiamento delle regole sulle manifestazioni, con l'ampliamento dei poteri prefettizi in merito. In particolare ha chiesto che i prefetti possano "impedire i cortei anche se sono pacifici e per se stessi legittimi". Intanto sono stati confermati gli arresti per i 5 ragazzi accusati di aver partecipato agli scontri.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori