LUNEDÌ 27 LUGLIO 2015, 12:02, IN TERRIS

SCIOPERI, IL GOVERNO PREPARA IL GIRO DI VITE: "SERVONO NUOVE REGOLE"

Le proteste a Fiumicino e Pompei hanno fatto infuriare Renzi. Delrio: "I beni comuni vanno difesi"

FRANCESCO VOLPI
SCIOPERI, IL GOVERNO PREPARA IL GIRO DI VITE:
SCIOPERI, IL GOVERNO PREPARA IL GIRO DI VITE: "SERVONO NUOVE REGOLE"
Il governo pensa a una nuova regolamentazione degli scioperi per evitare che si ripetano le vicende di Alitalia a Fiumicino e degli scavi di Pompei. Dopo le dure parole di Matteo Renzi sull'assemblea sindacale a sorpresa indetta nel sito archeologico il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, in un'intervista al Corriere della Sera ha spiegato che "i beni comuni vanno difesi da proteste illegittime". L'ipotesi, quindi, è che si arrivi a un ddl parlamentare magari attingendo a quelli già depositati nei mesi scorsi, a partire da una proposta a prima firma del senatore Ap Maurizio Sacconi. "In Parlamento ci sono già diverse proposte di legge, le accompagneremo verso l'approvazione con il coinvolgimento di tutti" ha affermato Delrio incassando il plauso di Sacconi, il quale sottolinea: "con la presentazione di un ddl del Pd, la proposta a mia firma che da tempo giace in Parlamento può, collegata all'altra, essere posta all'ordine del giorno delle Commissioni affari costituzionali e lavoro".

La strada, certo, non è semplice e di certo i sindacati premono per un loro diretto coinvolgimento, con il segretario della Cisl, Annamaria Furlan, che prende le distanze dalle proteste ma invita Palazzo Chigi a muoversi, senza fare demagogia e "generalizzare in modo pretestuoso contro i sindacati confederali che, primi fra tutti noi della Cisl, hanno invece un grande senso di responsabilità". E mentre il segretario della Uil Carmelo Barbagallo, evidenzia come Renzi "sbagli ad attaccare indistintamente", anche Roberto Speranza, tra i leader della minoranza Pd, se da un lato sottolinea la necessità di trovare "regole idonee e comportamenti idonei" dall'altro bacchetta il premier: "incolpare sempre i sindacati, mettendo la loro testa sotto i piedi, non è un messaggio giusto".

Ma la necessità di una riforma - con un confronto con i sindacati - è condivisa anche dal presidente della commissione Lavoro Cesare Damiano, laddove Fi si dice pronta a collaborare, a patto che "Renzi faccia sul serio" ma non risparmia un attacco al Pd. "Non può comportarsi come un marziano arrivato in Italia e lavarsi la coscienza con poco di fronte ai disastri di questi giorni", ha osservato Maria Stella Gelmini.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori