VENERDÌ 24 MAGGIO 2019, 03:45, IN TERRIS


LA POLEMICA

Salvini: "Sbaglia chi fischia il Papa"

Il vicepremier torna a "Otto e mezzo" sul comizio in Piazza Duomo e i fischi al Santo Padre

MATTIA DAMIANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Matteo Salvini
Matteo Salvini
"C

hi ha fischiato Papa Francesco in piazza ha sbagliato". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso di un'ospitata alla trasmissione "Otto e mezzo" su La7. E' in questa occasione che il leader della Lega è tornato su quanto accaduto in Piazza Duomo, a Milano, quando la folla di ascoltatori del suo comizio di chiusura del percorso di avvicinamento alle elezioni del 26 maggio, ha levato dei fischi contro il Santo Padre non appena Salvini lo ha nominato. In realtà, il riferimento del vicepremier "a sua Santità" aveva assunto toni polemici, avendo affermato, in risposta a un nuovo appello del Pontefice affinché i morti in mare diminuissero, che "noi li abbiamo ridotti". I fischi, però, si erano già levati dalla platea di Piazza Duomo, circostanza che non poteva sfuggire al ministro che, in trasmissione, ha ribadito lo stesso concetto di cinque giorni fa, ossia di voler "andare in Europa a difendere i valori e le radici giudaico-cristiane".


La polemica

Ma, di per sé, il discorso di Salvini a Milano, caratterizzato da numerosi riferimenti al cristianesimo, con tanto di Rosario in mano e di preghiera alla Madonna, ha sollevato ulteriori polemiche su una campagna elettorale già fortemente condizionata dalle bagarre sui temi sensibili della politica. Non solo i fischi ricevuti dal Santo Padre ma anche il bacio al Rosario, così come l'invocazione dei santi patroni d'Europa, hanno suscitato la reazione della Chiesa cattolica, concorde nel prendere le distanze dai gesti del vicepremier su un palco che, fra gli altri, ospitava altri leader della destra europea, come Marine Le Pen. La critica più dura era arrivata dal direttore di "Civiltà Cattolica", Antonio Spadaro: "Non nominare il nome di Dio invano - aveva avvertito in un post apparso via Facebook -. Rosari e crocifissi sono usati come segni dal valore politico, ma in maniera inversa rispetto al passato: se prima si dava a Dio quel che invece sarebbe stato bene restasse nelle mani di Cesare, adesso è Cesare a impugnare e brandire quello che è di Dio".


Il mondo cattolico

A livello istituzionale, si era levata la voce del cardinale segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, il quale aveva spiegato di ritenere "che la politica partitica divida, Dio invece è di tutti" e che "invocare Dio per se stessi è sempre molto pericoloso". Una visione sposata anche dai maggiori quotidiani cattolici in Italia, primo fra tutti "Famiglia cristiana", il quale aveva parlato del comizio in Piazza Duomo come di un esempio di strumentalizzazione religiosa come giustificazione alla violazione dei diritti umani: "Mentre Matteo Salvini esibiva il Vangelo come un amuleto e si affidava al Cuore Immacolato di Maria una nave carica di naufraghi riceveva il divieto di approdare a Lampedusa e l'Onu ci condannava per violazione dei diritti umani. L'uso strumentale feticista della religione del segretario della Lega. Cos'altro manca per suscitare l'indignazione dei cattolici?".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Italia-Spagna 3-1. Chiesa festeggia la doppietta con Orsolini - Foto © Twitter
EUROPEO U-21

Notte magica per l'Italia, la Spagna è ribaltata: 3-1

Sfatato il tabù iberico: Chiesa (doppietta) e Pellegrini (rigore) portano gli azzurri in testa al girone
Carabinieri
PALMA CAMPANIA

Troppi schiamazzi: 83enne uccide il titolare di un chiosco

L'uomo è stato arrestato: era infastidito dai rumori. Feriti gravemente anche la figlia e il genero del titolare
Pasquale Grasso
NOMINE

Caos Procure, Grasso lascia la presidenza Anm

Il presidente rivendica "la correttezza del suo operato" e precisa: "Vi rispetto più di quanto rispettiate...
un'immagine subacquea del presepe
SAN BENEDETTO

La Natività subacquea ha un nuovo elemento

L’opera di San benedetto è stata anche riallestita
Nicola Zingaretti

La nobile arte del compromesso

Nicola Zingaretti ha varato la nuova segreteria del Pd, ed è già polemica interna. Soprattutto i renziani...
SS.ma Trinità

I tre fonti della Santissima Trinità

"Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, al Dio che era, che è, e che viene": queste parole...