GIOVEDÌ 25 GIUGNO 2015, 13:09, IN TERRIS

RIFUGIATI, RENZI: "RIMPATRI PER I MIGRANTI ECONOMICI". MARONI: "CHIACCHIERE"

Il premier ha incontrato i rappresentanti delle Regioni. "La linea dell'Italia è quella dell'accoglienza". Zaia: "I prefetti si ribellino"

FRANCESCO VOLPI
RIFUGIATI, RENZI:
RIFUGIATI, RENZI: "RIMPATRI PER I MIGRANTI ECONOMICI". MARONI: "CHIACCHIERE"
Continua a tener banco la polemica sui migranti. Matteo Renzi ha spiegato che la linea dell'Italia sull'immigrazione deve essere ispirata ai criteri di accoglienza per i rifugiati e prevedere il rimpatrio per i "migranti economici". Il premier, incontrando le Regioni a Palazzo Chigi, ha anche chiesto una risposta condivisa e congiunta del Paese per affrontare il problema. "Ci sono due modi di procedere - ha spiegato - uno è quello di rinfacciarsi il passato, vedi Dublino due. Ma questo non porta a niente. L'altro è quello di provare insieme a risolvere un problema". Il presidente del Consiglio ha ribadito che "gli immigrati in mezzo al mare si salvano, siamo orgogliosi e grati per quello che ha fatto l'Italia. Ci vuole, però, condivisione in Europa. E più il paese si mostra compatto meglio è". La Sicilia, ha ribadito, è la "frontiera non solo d'Italia, ma dell'Europa. Per la prima volta l'Europa riconosce il problema, si apre una finestra di opportunità. Sul tema della accoglienza ci vogliono soluzioni che rispondano a requisiti etici e a criteri di ragionevolezza.

"Vertice assolutamente inutile e deludente" ha commentato il governatore della Lombardia, Roberto Maroni. Secondo l'ex segretario della Lega ci sono state "solo chiacchiere" mentre sull'immigrazione "continua il caos". Da Renzi, ha proseguito Maroni, "non è arrivata nessuna risposta io chiedo risposte concrete a piani concreti". Ancora più forte la presa di posizione di Luca Zaia che ha chiesto ai prefetti di "ribellarsi, rispettare le istanze dei territori, rappresentare, nel mio caso, i veneti fino in fondo e non rispondere più al telefono al governo".  Zaia contesta "l'approccio nel dire che a causa della Lombardia e del Veneto l'Italia è meno forte in Europa. Io penso che le polemiche di mafia capitale abbiano indebolito il governo sul fronte della trattativa europea, al di là di questo il nostro intento è aiutare gli immigrati a casa loro".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Le chiese copte colpite dagli attentati la Domenica delle Palme
TERRORISMO | EGITTO

Timori per il Natale, alta protezione per le chiese

Il governo ha rafforzato le misure di sicurezza davanti a tutti i siti sensibili senza fare distinzioni