VENERDÌ 10 LUGLIO 2015, 18:30, IN TERRIS

RIFORME, RENZI: "SOLO L'ITALIA NE HA FATTE TANTE IN COSI' POCO TEMPO"

Il premier a margine dell'incontro con il suo omologo irlandese: "L'Europa delle statistiche è un'europa che non esiste"

AUTORE OSPITE
RIFORME, RENZI:
RIFORME, RENZI: "SOLO L'ITALIA NE HA FATTE TANTE IN COSI' POCO TEMPO"
Nessun altro Paese ha fatto tante riforme come l'Italia in così poco tempo. Lo ha detto Matteo Renzi in conferenza stampa al termine del colloquio con il premier irlandese Enda Kenny a Palazzo Chigi. Per questo, ha spiegato, "un'Europa che si basa solo sui statistiche e parametri è un'Europa che non esiste. Ecco il punto di discussione dei prossimi mesi". A Bruxelles il presidente del Consiglio ha lanciato un avvertimento: "Nessuno pensi che l'Italia vada adesso alle riunioni europee facendo la faccia soddisfatta. Rimane in piedi il tema del rapporto tra crescita e austerity, vogliamo che l'Europa torni a essere la casa dello sviluppo e non la casa delle statistiche".

Per Renzi risolvere la crisi greca è "importante" ma rappresenta solo "l'inizio" della "vera discussione", quella su "quale Europa vogliamo". "Mi fa male vedere le persone in fila al bancomat, vedere un pensionato che fuori dalla sua banca piange - ha detto -. Le sofferenze dei nostri concittdini europei di passaporto greco stanno a cuore a tutti noi. Ma la vera questione non si risolverà domenica con la Grecia o sabato all'eurosummit, finché l'Europa non avrà il coraggio di dire che serve di una discussione in più sulla crescita e una in meno sull'austerity, di un investimento sull'Europa dei valori e non solo dei quattrini, investimento gigantesco che dobbiamo fare sull'Europa come spazio dinamico". I prossimi mesi, ha aggiunto, "saranno importanti non solo per discutere di come va a finire in Grecia, ma di come va a iniziare la nuova fase in Europa. Questa è la discussione che dovremo fare. Lo diciamo da un anno, durante il semestre (di presidenza italiana dell'Ue, ndr) lo abbiamo detto chiaramente. Ci sono stati dei primi segnali - la comunicazione sulla flessibilità, il piano investimenti di Juncker - ma sono segnali ancora troppo timidi".

Il premier ha poi fatto il bilancio di un anno di lavoro "abbiamo cambiato il mercato del lavoro, dato stabilità al sistema politico con la legge elettorale, approvato regole contro la corruzione e per la responsabilità civile dei magistrati, abbiamo fatto ieri un investimento sulla scuola con 100mila professori in più che premia merito e autonomia. Da qui alle prossime ore chiuderemo la riforma della P.a., abbiamo ridotto le tasse sul lavoro... Tutto questo in anno. Poi c'è la riforma costituzionale, la delega fiscale, la giustizia...".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android