DOMENICA 19 LUGLIO 2015, 10:40, IN TERRIS

RIFORME, PADOAN: "L'ITALIA SI E' GUADAGNATA RISPETTO E CREDIBILITA'"

Il ministro dell'Economia alla Stampa: "Non siamo paragonabili alla Grecia. Imu? Sarà sostituita dalla local tax"

FRANCESCO VOLPI
RIFORME, PADOAN:
RIFORME, PADOAN: "L'ITALIA SI E' GUADAGNATA RISPETTO E CREDIBILITA'"
"La situazione dell'Italia non è nemmeno lontanamente comparabile alla Grecia". Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in un'intervista alla La Stampa in merito al risultato raggiunto dall'Unione europea e Atene. L'accordo, secondo il numero uno di via XX Settembre, non è una condizione necessaria al nostro Paese per sperare in una maggiore flessibilità sui conti. "L' Italia - ha commentato - si è guadagnata credibilità e rispetto grazie alle riforme, non abbiamo bisogno della benevolenza di nessuno".

Sul futuro del Paese ellenico, il ministro rimane con i piedi per terra: "Il peggio è alle spalle - ha detto -. Ma per ora riceverà solo un prestito-ponte. Il negoziato sul terzo programma di aiuti comincia ora, la strada è lunga". La rimozione di Varoufakis è stata fatale per la riuscita dell'accordo? Padoan non si espone. "Non mi piace metterla sul personale - ha spiegato -. Ma fino alla sua sostituzione non c'è stato alcun progresso". Di una cosa il ministro è certo: la crisi greca traccia una lezione per il futuro, visto che "così - ha affermato - l' Europa non può andare avanti, bisogna cambiare passo".

Il cosiddetto "rapporto dei cinque presidenti" è una buona base di partenza per cambiare l'Europa. Ma ci vuole molto di più. Bisogna completare l'Unione bancaria, aumentare l'integrazione dei mercati, aprirsi agli scambi globali firmando l'accordo transatlantico con gli Usa. E condividere di più i rischi". Riguardo al tema che ha infiammato ieri la giornata politica, ovvero il taglio triennale delle tasse annunciato da Renzi, il ministro esclude lo sforamento del 3% nel rapporto deficit-Pil. "Il premier ha indicato un mix di politiche: taglio di tasse e investimenti, in un quadro in cui il debito scende e si rispettano le regole comuni" ha spiegato. Sul tema dell'abolizione dell'Imu sulla prima casa, il titolare di Via XX Settembre ha chiarito che l'imposta sugli immobili "verrà rivista con l'introduzione della local tax, che semplificherà la tassazione locale in una strategia di medio periodo". Le parole di Padoan potrebbero generare più di un sospiro di sollievo per i comuni, visto che il totale, circa 4 miliardi di euro, derivante dall'Imu rappresenta per loro l'unica fonte autonoma.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano