GIOVEDÌ 28 MARZO 2019, 19:52, IN TERRIS

MONTECITORIO

Revenge porn, tutto rinviato: ira delle deputate

Le parlamentari di Pd e FI occupano i banchi del governo, seduta sospesa

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La protesta delle deputate
La protesta delle deputate
N

essun accordo su una legge contro il revenge porn, tutto rimandato e protesta colorita alla Camera. L'emendamento a firma Boldrini (LeU) è stato infatti bocciato provocando il dissenso delle parlamentari di Forza Italia e Pd che, dopo l'annuncio, hanno occupato i banchi del governo all'interno dell'Aula di Montecitorio, costringendo il presidente Fico dapprima a richiamare all'ordine, poi a decidere la sospensione della seduta. Posticipato a martedì l'esame del provvedimento, il cosiddetto Codice rosso, proposto contro la violenza di genere e quella domestica, oltre che, appunto, la diffusione di immagini sessuali private per vendetta.


Giornata complicata

Contestazione che rispecchia l'andamento di una giornata estremamente complicata a Montecitorio dove, a seguito della bocciatura dell'emendamento Boldrini, la deputata Stefania Prestigiacomo (FI) ha commentato duramente: "Oggi stiamo scrivendo una bruttissima pagina di storia parlamentare... In nome dell'egoismo e in nome di una ostinazione incomprensibile noi stiamo rinunciando alla possibilità di dare seguito ad atti votati da quest'aula, perché ricordo che nel mese di novembre abbiamo approvato una mozione a prima firma Carfagna che invocava un intervento della maggioranza e del governo su un tema come questo. In questo momento stiamo disattendendo ad un impegno assunto da quest'aula all'unanimità".


La proposta M5s

Nel frattempo, dal Movimento 5 stelle arriva una proposta di legge alternativa per il contrasto al revenge porn, a firma di Elvira Evangelista: i punti principali prevedono da 6 mesi a 3 anni di carcere per chi pubblica foto o video di contenuto sessualmente esplicito senza consenso espresso di chi vi è rappresentato con l'obiettivo "di provocare nelle persone offese gravi stati di ansia, timore o isolamento". Prevista, inoltre, la possibilità di inoltrare al gestore del sito o del social un'istanza per l'oscuramento, la rimozione o il blocco dei contenuti. Nel caso in cui sia il partner a svolgere tale pratica, le pene sarebbero più aspre: da 1 a 4 anni, anche in caso di ex; se l'azione provoca il suicidio della vittima, le pene sarebbero da 5 a 10 anni.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...
Pizza margherita
CIBO

Oggi è la giornata mondiale delle pizza

Si sfornano otto milioni di pizze al giorno per un fatturato annuale di 15 miliardi di euro
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
MOSCA

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza