LUNEDÌ 20 APRILE 2015, 11:26, IN TERRIS

REPONSABILITA' CIVILE: GIUDICI DIVISI, NON PASSA LO SCIOPERO

All'assemblea dell'Anm prevale la linea soft di Area e Unicost. Sospensione dell'attività di supplenza dal 22 al 24 giugno

DANIELE VICE
REPONSABILITA' CIVILE: GIUDICI DIVISI, NON PASSA LO SCIOPERO
REPONSABILITA' CIVILE: GIUDICI DIVISI, NON PASSA LO SCIOPERO
Non passa la linea dura all'assemblea dell'Anm convocata per decidere come reagire di fronte all'aggravamento della responsabilità civile dei magistrati divenuta legge poco più di un mese fa. Ai voti ha prevalso la linea moderata proposta dalla maggioranza di Area e Unicost. Nessuno sciopero dunque ma la richiesta, rivolta al legislatore, di introdurre un filtro contro le azioni temerarie rivolte nei confronti delle toghe. E' stata poi promossa una sospensione per tre giorni (dal 22 al 24 giugno) delle attività di supplenza, cioè quelle cui i giudici si prestano per far camminare la macchina giudiziaria, pur non essendo loro compito. All'assemblea, richiesta con una raccolta firme, si è dunque ricompattato il fronte dei magistrati moderati, con una mozione unitaria di Magistratura Indipendente e Autonomia e Indipendenza (la corrente nata per scissione, in dissenso con la partecipazione al governo dell'ex leader di Mi Cosimo Ferri), che prevedeva in ultima analisi anche uno sciopero ad ottobre. Ma i numeri, 756 a favore contro i 1.212 di quella di maggioranza, restituiscono un'Anm divisa sulle iniziative da adottare, e una fetta di magistratura in dissenso con la giunta.

"Chiediamo fiducia e rispetto, ascolto, buona organizzazione, leggi adeguate, per la giustizia, per chi lavora nella giustizia e per tutti i cittadini", ha detto il presidente Rodolfo Sabelli, aprendo l'assemblea, dopo un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage al palazzo di giustizia di Milano. "Siamo sgomenti - ha aggiunto - davanti alla rabbia che può raccogliersi sulla giustizia". Il documento approvato rinnova la richiesta di modificare la norma sulla responsabilita' delle toghe: che il legislatore si faccia carico "attraverso diversi strumenti giuridici da inquadrarsi nell'ambito della lite temeraria o dell'abuso del processo, dell'esigenza di stroncare sul nascere azioni pretestuose o che si presentano manifestamente infondate", attraverso "meccanismi che impediscano un uso strumentale dell'azione contro lo Stato volta a rimettere in discussione, in modo non ammissibile, gli esiti di vicende processuali definite o magari ancora in corso di definizione".

Ha proposto, inoltre, al Csm di individuare i carichi esigibili, chiede la cessazione delle attività di supplenza, e di indire un tavolo tecnico col governo per "il decoro e la sicurezza degli uffici giudiziari". Oltre a questi punti, il documenti di MI e A&I chiedeva, in assenza di risposte adeguate, uno sciopero nel mese di ottobre. La spaccatura, ha commentato il segretario di Magistratura Democratica, Anna Canepa, "non e' una pagina bellissima. Dopo i fatti di Milano, si pensava di trovare unita' su cose importanti come la difesa della giurisdizione, e resta l'amarezza per non esserci riusciti". Al contrario per il segretario di Mi Antonello Racanelli, "è il segno che una grossa fetta della magistratura è del tutto scontenta rispetta alla linea della giunta. Questa maggioranza ha il timore di qualsiasi iniziativa forte contro il governo".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"