VENERDÌ 08 MAGGIO 2015, 001:30, IN TERRIS

RECESSIONE ALLE SPALLE: NEL 2015 PIL ALLO 0,7%

L'Istat: "Chiusa la fase recessiva iniziata tre anni fa". Più crescita nel secondo semestre

REDAZIONE
RECESSIONE ALLE SPALLE: NEL 2015 PIL ALLO 0,7%
RECESSIONE ALLE SPALLE: NEL 2015 PIL ALLO 0,7%
Finisce ufficialmente l'incubo della recessione. Secondo l'Istat nel 2015 il Pil crescerà dello 0,7%, chiudendo la "fase recessiva dell'ultimo triennio". L'istituto di statistica ricorda che la fase di contrazione del prodotto interno lordo è proseguita anche nel 2014 (-0,4%), anche se con intensità inferiore rispetto al biennio precedente. Le prospettive di breve termine indicano una ripresa dei ritmi produttivi, legata sia all'impulso favorevole delle componenti esogene, come l'evoluzione positiva del ciclo internazionale e il deprezzamento del cambio dell'euro, sia alla ripresa delle componenti di domanda interna, sostenute dal basso livello dei prezzi del settore energetico e dall'atteso miglioramento delle condizioni del credito.

Il prodotto lordo è atteso crescere nel corso dell'anno con una accelerazione nel secondo semestre. L'Istat spiega inoltre che nel 2015 la domanda interna al netto delle scorte contribuirà positivamente per 0,3 punti percentuali, con un apporto pressoché analogo sia della spesa privata per consumo, sia di quella in beni capitali. Il contributo della domanda estera netta è previsto in linea con quello dell'anno precedente (+0,4 punti percentuali), a seguito di una ripresa delle esportazioni più sostenuta rispetto all'incremento delle importazioni. L'apporto delle scorte risulterà nullo.

La crescita inoltre si consoliderà nel 2016 e 2017, aggiunge l'Istituto di statistica, "beneficiando di un quadro internazionale caratterizzato dagli effetti degli interventi di politica monetaria della Banca centrale europea, da un tasso di cambio favorevole e da quotazioni del petrolio che rimarranno sui livelli contenuti seppure in leggero aumento. La ripresa dell'economia italiana, inferiore rispetto alla media dell'area euro, sarà guidata dal miglioramento delle componenti interne di domanda e, ancora nel 2016, da un contributo favorevole di quella estera".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti