MARTEDÌ 30 APRILE 2019, 16:05, IN TERRIS


TRASPORTO AEREO

Rebus Alitalia, si va verso la proroga

Ancora incertezza sul futuro della compagnia e oggi scade il termine per l'offerta vincolante. Sciopero il 21 maggio

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Aereo Alitalia
Aereo Alitalia
M

obilitazione in vista in casa Alitalia, in un momento di forte tensione data la dirittura d'arrivo dell'offerta vincolante di Ferrovie ma con l'ipotesi rinvio del termine all'orizzonte: il prossimo 21 maggio, infatti, le sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporti, avrebbero deciso di comune accordo di indire uno sciopero di 24 ore del trasporto aereo, ponendo come motivazioni le stesse del precedente, ovvero le difficoltà del settore e la crisi che sta investendo la compagnia di bandiera. Nel mirino dunque, oltre a problematiche prettamente lavorative, anche il clima di incertezza che sta accompagnando la discussione sul futuro del vettore, come confermato anche dai capigruppo della Lega a Camera e Senato, Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo: "La notizia dello sciopero proclamato dai lavoratori della nostra compagnia di bandiera dimostra tutta la criticità che la vicenda ha assunto. Occorre fare presto, non può essere perso altro tempo: vanno tutelati gli oltre diecimila posti di lavoro".


Nodi da sciogliere

La questione Alitalia, infatti, appare tutt'altro che vicina: con la scadenza della presentazione dell'offerta della compagnia ferroviaria prevista per oggi, prende sempre più corpo l'ipotesi di un rinvio, della quale sta discutendo il consiglio di amministrazione di Fs, prendendo in esame il tema della proroga che passerà poi all'esame dei commissari straordinari. Al momento non è chiaro di quanti giorni di rinvio si stia parlando anche se, probabilmente, il termine di confronto potrebbe essere quello delle europee, quindi non oltre il 26 maggio. Il rinvio, almeno teoricamente, dovrebbe consentire l'offerente di sciogliere il rebus Atlantia, per la quale non è ancora stato stabilito quanto e quale ruolo assumerà all'interno dell'asset con Fs e gli altri partecipanti della compagnia azionaria che assumerebbe le redini della compagnia di bandiera. La lettera con la richiesta di proroga, non ancora spedita, dovrebbe partire in giornata (in realtà per forza di cose, vista la scadenza parallela) e, almeno per ora, lascia spazio solo a supposizioni. Per i contenuti ci sarà da attendere.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione

Positivo all’alcoltest chiama il padre, ma è ubriaco anche lui

L’uomo per evitare il sequestro dell’auto si è fatto venire a prendere dai genitori, ma al padre hanno...