DOMENICA 12 APRILE 2015, 001:30, IN TERRIS

PUGLIA: BERLUSCONI SCEGLIE POLI BORTONE, FITTO: "CUPIO DISSOLVI"

Bocciato Schittulli, sostenuto dall'ex governatore che protesta: "Scelta autolesionista e contraria allo statuto di Forza Italia"

DANIELE VICE
PUGLIA: BERLUSCONI SCEGLIE POLI BORTONE, FITTO:
PUGLIA: BERLUSCONI SCEGLIE POLI BORTONE, FITTO: "CUPIO DISSOLVI"
Le Regionali pugliesi si stanno trasformando nella vera resa dei conti per Forza Italia. La scelta di sostenere Poli Bortone e non Schittulli rappresenta lo strappo decisivo con Raffaele Fitto, ormai sempre più isolato. L'ex governatore ha accolto con rammarico la decisione che viene da Arcore. "Lo dico chiaramente  a Silvio Berlusconi - ha scritto l'eurodeputato in una nota - caro Presidente, stai scegliendo una linea da cupio dissolvi, e lo dico con grande amarezza. E' ormai chiaro che Forza Italia gioca a perdere, disinteressandosi della Puglia e delle ragioni dei pugliesi, che chiedono un'alternativa al malgoverno della sinistra". Fitto ha comunque spiegato di non voler uscire dal partito pur chiarendo di non voler "prendere ordini".

"Questa scelta di divisione- ha proseguito- è sia autolesionistica sia censurabile sul piano dello Statuto. E' autolesionistica perché è un autogol, tipico frutto di una dinamica da triste finale di partita, in cui la caccia al nemico interno vale più di ogni altra considerazione. Ma questo autolesionismo è anche extra-statuto. In base a quali regole, infatti, Forza Italia ha assunto la decisione comunicata oggi? Dinanzi a ciò, mi pare necessaria una grande e seria iniziativa politica di iscritti, militanti e parlamentari di Fi per il rispetto in ogni sede legale dello Statuto del partito, che giace da più di un anno come una cosa dimenticata e inapplicata".

Fitto spiega che una cosa del genere in Forza Italia e nel Pdl non era mai successa "potevano essere prese, volta per volta, decisioni giuste o sbagliate, condivisibili o no, ma comunque, formalmente, lo Statuto e le regole venivano sempre rispettate". In questo caso, invece, si assiste un'operazione definita "extra-legale" così come è stata "da più di un anno" la vita nazionale e locale del partito "dal Presidente in giù, dagli organi nazionali a quelli locali. E serve anche una operazione-verità. Infatti, per quanto appaia assurdo a tutte le persone ragionevoli e intellettualmente oneste, dov'è una parte grande del problema? Parliamoci chiaro: da settimane, c'è chi ha fatto di tutto per escludere dalle liste alcuni amministratori e dirigenti (oltre ai consiglieri regionali uscenti), che hanno a loro volta lavorato bene e che da anni hanno contribuito a fare della Puglia, in tutte le competizioni elettorali, la Regione dei record per il nostro partito. Motivo? Sono colpevoli di avere voti e consenso e quindi rischiano di essere eletti". Accusa rivolta non soltanto a Berlusconi ma anche al suo cerchio magico. "E così- conclude Fitto- un partito che si è sempre detto liberale usa questa situazione extralegale per escludere persone forti e capaci, e per deliberare fuori da ogni regola scelte di divisione. Non è una polemica interna o una polemica pugliese, ma una questione fondamentale di libertà e di democrazia"
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Il premier austriaco Sebastian Kurz
AUSTRIA

Il governo Kurz giura tra le proteste

L'esecutivo sostenuto dall'ultradestra dell'Fpoe entra in carica. Manifestazioni a Vienna
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018