GIOVEDÌ 08 NOVEMBRE 2018, 10:09, IN TERRIS


PALAZZO CHIGI

Prescrizione: accordo Lega-M5s

Molinari: "Fumata bianca, abbiamo trovato la quadra". Ministro Bonafede: "Miglioriamo la giustizia"

REDAZIONE
Tribunale
Tribunale
L

a tavola rotonda che si è tenuta stamattina a Palazzo Chigi per sciogliere il nodo sulla riforma della prescrizione avrebbe dato frutto. La riforma entra nel ddl anticorruzione ma slitta di un anno. Alla riunione hanno partecipato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Quest'ultimo a margine dell'incontro ha detto: “C’è l’accordo tra Lega e Movimento 5 Stelle sulla prescrizione ma la norma entrerà in vigore tra un anno. La riforma della prescrizione è nel ddl anticorruzione, andrà in Aula la prossima settimana ed entrerà in vigore assieme alla riforma del processo penale”. Il guardiasigilli sottolinea inoltre che con questa riforma si "migliora la giustizia". All'uscita, Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera, gli ha fatto eco: "Fumata bianca, abbiamo trovato la quadra". Anche Matteo Salvini, ministro dell'Interno, conferma l'accordo, ma aggiungendo un dettaglio: "Riforma prescrizione, accordo trovato ma solo con tempi certi".

Che l'intesa fosse nell'aria lo si era capito già nelle scorse ore, dalle parole dei due vicepremier. "Una soluzione si troverà ma nell'ambito di una riforma complessiva del processo penale" aveva ribadito Salvini. Di Maio, in un'intervista a Il Fatto Quotidiano, aveva confermato l'avanti tutta sulla prescrizione dicendosi fiducioso sul raggiungimento di un'intesa: "Nelle ultime ore sulla prescrizione mi sono arrivati solo segnali positivi. Bisogna trovare la quadra". Ora la quadra sembra sia giunta.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Riccardo Magherini
FIRENZE

Morte Magherini, la Cassazione assolve i tre carabinieri

L'uomo è deceduto dopo l'arresto il 3 marzo 2014: per la Corte non sussiste il reato di omicidio colposo
Gessica Notaro
BOLOGNA

Aggredì con l'acido Gessica Notaro, 15 anni a Tavares

Il 30enne capoverdiano condannato in Appello. L'ex miss: "Sentenza giusta"
Lavoratori Pernigotti sotto il Mise
PERNIGOTTI

Di Maio: "Presto una legge che lega i marchi al territorio"

Il ministro tra i lavoratori di Novi Ligure chiede un confronto con Toksoz, che ribadisce la chiusura
Lavoratori precari
LAVORO

Il posto fisso sempre più un miraggio

L'Osservatorio Inps rileva che nel 2017 è diminuito il numero dei dipendenti
SENATO

Il Decreto Genova è legge: bagarre in aula

Toninelli esulta in aula: gioia per i genovesi
BREXIT

Si dimette il ministro Dominic Raab

Il segretario per la Brexit ha afferamto di non poter sostenere i termini dell'accordo con l'Ue
Matteo Salvini
DECRETO SICUREZZA

Salvini: "A Strasburgo ignoranza e pregiudizio anti-italiano"

Il Consiglio d'Europa ha definito il provvedimento "un passo indietro dei diritti umani"
MILANO

Incidente in metropolitana: feriti tra i pendolari

Un convoglio che proveniva da Bonola ed era direttoa verso il centro della città ha frenato bruscamente