GIOVEDÌ 21 MAGGIO 2015, 009:37, IN TERRIS

PENSIONI, RENZI: "TRA OTTOBRE E NOVEMBRE LA MODIFICA DELLA FORNERO"

Il premier: "E' possibile dare più flessibilità alla legge del governo Monti". Padoan: "Fatto il massimo per rispettare la sentenza della Consulta e salvare i conti pubblici"

DANIELE VICE
PENSIONI, RENZI:
PENSIONI, RENZI: "TRA OTTOBRE E NOVEMBRE LA MODIFICA DELLA FORNERO"
Il governo si appresta a mettere mano alla legge Fornero per darle più flessibilità. Lo ha assicurato Matteo Renzi prima di entrare al Nazareno per la riunione di segreteria del Pd. Il premier si è detto "ottimista" sul fatto che l'intervento possa essere operato con la nuova legge di Stabilità, "a ottobre-novembre". La modifica della disciplina delle pensioni per il capo del Governo "è un tema vero, che c'è". "Se però lo diciamo adesso sembra che sia un'operazione di campagna elettorale. Intanto abbiamo recuperato due miliardi di euro e li diamo a quei quattro milioni di cittadini che ne hanno titolo".

Anche il ministro Piercarlo Padoan ha detto che sul decreto pensioni è stato fatto "il massimo possibile". Il provvedimento dell'esecutivo, ha spiegato il responsabile di via XX settembre, rispetta la sentenza della Corte Costituzionale senza mettere a rischio i conti pubblici. Illustrando il testo, che oggi arriverà al Quirinale, alla Camera Padoan ha detto che "i maggiori oneri connessi alla sentenza ridurrebbero significativamente i margini di bilancio e di intervento per i prossimi anni, sia in relazione all'intenzione del governo di eliminare gli effetti delle clausole di salvaguardia che altrimenti comporterebbero un aumento dell'Iva, sia per il finanziamento di nuovi interventi da porre in essere per sostenere la ripresa".

Padoan ha ricordato il contesto di crisi prolungata nel quale il governo aveva adottato la "sterilizzazione" delle pensioni, con sacrifici previsti per tutti. Ma ha spiegato che ora riconoscere il pagamento di 17,6 miliardi di euro nel 2015 (al netto del fisco) e di circa 4,5 miliardi per i prossimi anni, si sarebbe riflesso ''negativamente sulla pressione fiscale e sulla fornitura di servizi pubblici e trasferimenti, inclusi quelli alle generazioni più giovani''. Il deficit sarebbe salito al 3,6%, invece rimarrà al 2,6%, come concordato con Bruxelles e appena sopra il 2,5% previsto nel Def dal governo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"