GIOVEDÌ 19 SETTEMBRE 2019, 12:53, IN TERRIS


ECONOMIA

Partito l'evasometro: monitora i conti correnti degli italiani

Vaglierà i movimenti e li metterà a confronto con la dichiarazione dei redditi. Strumento retroattivo fino a 5 anni

LORENZO CIPOLLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'ente pubblico che riscuote i tributi
L'ente pubblico che riscuote i tributi
I

l Fisco imbraccia una nuova arma contro l'evasione fiscale. Se fino ad oggi si sono controllate le dichiarazioni dei redditi per scovare i "furbetti", a fine agosto si è aperto un nuovo occhio elettronico che andrà a controllare i conti correnti degli italiani. Di fronte a scostamenti evidenti tra quanto uno dichiara e quanto spende o riceve, si accenderà una spia rossa. La misura, ribattezzata "Evasometro", varata dall'Agenzia delle entrate è entrata in vigore in forma sperimentale a fine agosto ed è retroattiva. In un primo tempo saranno tenuti sotto osservazione i contribuenti che non dichiarano nulla, successivamente i controlli si estenderanno a tutti.


Cos'è

Una novità, perché l'Evasometro un algoritmo che unisce l'analisi dei dati delle dichiarazioni dei redditi dei contribuenti italiani con i movimenti sui conti correnti, come i prelievi di contante, pagamento di bollette, accrediti automatici sui conti. La mole d'informazioni raccolta viene poi mandata alla Sogei, l'azienda in house del Ministero dell'Economia e della Finanze. Si tratta di una misura retroattiva fino a cinque anni, l'anno di imposta di partenza è il 2014.


Come funziona

L'occhio elettronico dell'Agenzia delle Entrate per il periodo di sperimentazione controllerà solo i cosiddetti "evasori totali", cioè chi non ha dichiarato nulla nel suo 730. Quando poi entrerà effettivamente a regime, si pensa nel 2020, sarà ampliato ai conti correnti di tutte le persone fisiche. Due sono gli elementi principali che saranno vagliati: il saldo e i movimenti. Nello specifico, saranno controllati - come scriveva Il Messaggero a fine agosto - quanti soldi abbiamo sul conto, i flussi di denaro (cioè i movimenti in entratata e in uscita), il saldo del conto di inizio e di fine anno. Questi dati sono poi messi a confronto con le dichiarazioni dei redditi, se l'algoritmo nota un'incongruenza evidente invia un alert alla Guardia di Finanza. Lì possono scattare i controlli.


Cosa succede

Davanti ad anomalie e tra saldi e movimenti, c'è una prima serie di controlli da parte della autorità, resi più facili dall'introduzione di strumenti come la fatturazione elettronica. Qualora qualcosa non tornasse, spetta al contribuente l' "onore della prova", cioè di fornire una documentazione certa e affidabile che spieghi l'incongruenza. Se la persona fisica non è grado di produrre qualcosa che attesti la tracciabilità dei movimenti, scatta l'accertamento.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un robot in esposizione alla fiera di Roma - Foto © Maker Faire Rome
NUOVE FRONTIERE

Idee per le aziende 4.0

In fiera a Roma l'innovazione tecnologica che cambia l’economia
Migranti al porto
MIGRANTI

In Ottobre sbarcate in Italia 762 persone

Viminale: da inizio anno sono 8.395 i migranti giunti sulle nostre coste
Bimbo davanti al pc
FIRENZE

Un "patentino digitale" contro i pericoli del web

Pensato per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado e i loro familiari
Carabinieri
CAMPANIA

Camorra: 23 arresti ad Avellino

Smantellato il clan Partenio, l'operazione ha visto impegnati 250 militari dell'Arma
Bambino indigeno
SINODO AMAZZONIA

Focsiv, incontro a Roma con i leader dei popoli indigeni

"Difendere l’Amazzonia è difendere il diritto allo sviluppo umano integrale"

A quando l'Europa leader mondiale!

Dopo gli attacchi sferrati in questi ultimi anni contro la Unione Europea da parte degli euroscettici quando non da...
Le scarpe rosse, simbolo della protesta contro i maltrattamenti sulle donne
VIOLENZA SULLE DONNE

Lei lo vuole lasciare, lui la picchia a sangue

Massacra di botte la compagna, arrestato un moldavo nel Ferrarese. Boom di casi sommersi
Hevrin Khalaf, l'attivista siriana uccisa in un agguato nel nord-est della Siria
VICINO ORIENTE

Siria, uccisa l'attivista Khalaf

Morto anche un giornalista non lontano dal fronte. Si teme un ritorno dell'Isis
Un momento delle proteste degli ultimi giorni per le strade di Quito - Foto © AFP
AMERICA LATINA

Ecuador, i giorni degli scontri

Clima di guerra nelle strade di Quito. Si cerca la via del dialogo fra il presidente Moreno e i leader indigeni
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte - Foto © AFP
POLITICA

Zanda (Pd): "Il premier chiarisca sul Russiagate"

In attesa della sua audizione al Copasir, nella maggioranza si chiede a Giuseppe Conte di "rassicurare l'opinione...
Foto di repertorio - Foto © Corriere Etneo
LA TRAGEDIA

Incidente stradale, morti quattro giovani

L'auto si schianta contro un guardrail nel Catanese. Il gruppo ritornava da una serata in discoteca
EMERGENZE DIMENTICATE

Senza sicurezza lavorare uccide

Nella 69° Giornata per le vittime del lavoro, manifestazioni e convegni per fermare la “strage silenziosa”