GIOVEDÌ 13 LUGLIO 2017, 15:44, IN TERRIS

Migranti, vertice a Tripoli fra Minniti e i sindaci libici: "Facciamo un patto contro i trafficanti di uomini"

Il ministro dell'Interno si è recato all'incontro con 13 primi cittadini del sud della Libia: "Insieme nessun obiettivo è precluso"

REDAZIONE
Migranti, vertice a Tripoli fra Minniti e i sindaci libici:
Migranti, vertice a Tripoli fra Minniti e i sindaci libici: "Facciamo un patto contro i trafficanti di uomini"
"Facciamo un patto per liberare le nostre terre dai trafficanti. Insieme nessuno obiettivo è precluso". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, durante il vertice di Tripoli con i sindaci di 13 città del sud della Libia, organizzato per incoraggiare le autorità locali a fronteggiare il traffico di esseri umani. Una missione importante quella del ministro italiano, volato in Africa per tentare di stabilire un'intesa che permetta di contenere il massiccio afflusso dei migranti sulle coste italiane. Un'impresa più che mai necessaria, a fronte dell'emergenza vissuta dall'Italia sul fronte immigrazione e solo all'indomani di un'altra giornata salvataggio di migranti in fuga al largo delle coste libiche (4100 in 20 operazioni).

Intesa fra Minniti e Al-Serraj


Nonostante le dichiarazioni arrivate nella giornata di ieri, il primo ministro libico al-Serraj (il quale aveva dichiarato che la Libia era pronta addirittura a usare la propria aviazione contro "l'emigrazione illegale"), ha mostrato apertura all'Italia, spiegando che il suo Paese "farà tutto ciò che può per lavorare con l'Italia al fine di sconfiggere i trafficanti di esseri umani e alleggerire la pressione sulle coste italiane". Un risultato sostanzialmente positivo, dunque, anche se la vera sfida che attende il ministro Minniti sarà fra una settimana, il 24 luglio, quando a Tunisi si svolgerà il fondamentale vertice sull'immigrazione, durante il quale verrà tentata la stretta decisiva sulla questione con l'impianto di relazioni con Niger e Ciad.

I dati di Frontex


Del resto, pur se è dalla Libia che, come spiegato da Minniti, arriva il maggior numero di migranti (addirittura il 97%), è anche vero che un'azione decisa dovrà essere intrapresa anche negli stati sahariani, punto di partenza o, comunque, passaggio obbligato per molti migranti. Per quanto riguarda la Libia, va detto che, anche se ricoprente una carica autorevole, lo stesso premier libico deve tener conto della posizione degli influentissimi amministratori locali (proprio i sindaci), già ricevuti da Minniti al Viminale nei mesi scorsi. L'intento del ministro è instaurare un rapporto e "discutere con loro su come sganciarsi dal giogo dei trafficanti di esseri umani". Nel frattempo, a rimarcare la gravità della situazione e l'urgenza di adeguate contromisure, sono arrivati i più recenti dati di Frontex sull'immigrazione, secondo i quali, solo nei primi sei mesi del 2017, sono stati 85 mila gli arrivi nel nostro Paese, con un aumento del 21% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Sposa a nove anni a Padova: la Procura smentisce

La terribile notizia diffusa da un quotidiano locale stamattina
Oguz Guven
TURCHIA

Il direttore di Cumhuriyet web condannato per terrorismo

Oguz Guven dovrà scontare 3 anni e 1 mese per un tweet sulla morte sospetta di un magistrato
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza
Il videomessaggio del Pontefice
PAPA FRANCESCO

"I credenti promuovano la reciproca comprensione"

Videomessaggio alla popolazione del Bangladesh alla vigilia del viaggio apostolico
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Il sottomarino Ara San Juan
SOTTOMARINO DISPERSO

"I segnali non sono del 'San Juan'"

La Marina militare argentina smentisce che i suoni captati dai sonar appartengano al sommergibile, sparito dai radar da 5 giorni