MERCOLEDÌ 15 APRILE 2015, 008:01, IN TERRIS

MIGRANTI: TRA LE POLEMICHE NUOVI SBARCHI A MESSINA

Gli immigrati arrivati all'alba in Sicilia sono 236, tra cui donne in stato di gravidanza e minori

AUTORE OSPITE
MIGRANTI: TRA LE POLEMICHE NUOVI SBARCHI A MESSINA
MIGRANTI: TRA LE POLEMICHE NUOVI SBARCHI A MESSINA
Continuano gli sbarchi di migranti nel sud dell’Italia, e si trascinano nuovi problemi e polemiche. “Non ce la faccio più a gestire la situazione”, commenta Giuseppe Geraci, sindaco di Corigliano Calabro la situazione nel comune in provincia di Cosenza dove questa mattina è arrivata la nave petroliera con a bordo 110 immigrati. Ma nelle stesse ore una nuova imbarcazione con 200 immigrati è sbarcata anche a Messina.

Le persone giunte all’alba in Sicilia sono in tutto 236, tra queste anche alcune donne in stato di gravidanza e alcuni minori. Polizia, medici dell’Asp e Croce Rossa, coordinati dalla Prefettura, hanno allestito gazebo e predisposto acqua e cibo per rifocillare gli immigrati. Il cargo si è ormeggiato nella rada di Paradiso perchè essendo di notevole stazza non ha potuto entrare nel porto. È stato quindi necessario organizzare un trasbordo dei profughi con alcuni rimorchiatori fino al molo Marconi. Dalla Prefettura spiegano che sono in 56 dovrebbero rimanere a Messina, mentre gli altri saranno destinati a centri di accoglienza in Liguria e Emilia Romagna.Ma la situazione è grave nell’isola, perché attualmente si concentrano il 50% delle presenze dei migranti. A riguardo il capo Dipartimento immigrazione del ministero dell’Interno in audizione al Comitato Schengen, ha affermato che “se tutti i Comuni Collaborassero si tratterebbe di destinare poche persone a ciascun Comune, con un impatto sociale modesto”.

Intanto è arrivata nelle acque antistanti al porto di Corigliano Calabro la nave petroliera con a bordo 110 immigrati di diverse nazionalità attesa da alcuni giorni. “E' il terzo sbarco, non ce la facciamo più”, dice a Sky TG24 il sindaco Giuseppe Geraci che ieri, in una lettera al presidente del Consiglio e a capo dello Stato aveva manifestato il suo disappunto per la situazione: “Abbiamo – ha detto – anche il problema dei minori non accompagnati. Non possiamo più assicurare questo servizio di assistenza”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Bashar al Assad e Vladimir Putin
SIRIA

Putin ordina il ritiro delle truppe

Il presidente russo: "Sconfitto il più agguerrito gruppo terroristico del mondo"