VENERDÌ 07 LUGLIO 2017, 11:14, IN TERRIS

Migranti, Renzi a "Ore nove": "Non possiamo accogliere tutti, serve il numero chiuso"

All'indomani del vertice di Tallinn, il segretario del Pd torna sul rifiuto all'apertura dei porti da parte dei Paesi: "Se non accolgono, l'Italia non pagherà 20 miliardi per bilancio Ue"

MATTIA DAMIANI
Migranti, Renzi a
Migranti, Renzi a "Ore nove": "Non possiamo accogliere tutti, serve il numero chiuso"
Un "no" pesante quello incassato dall'Italia durante il vertice di Tallinn fra i ministri degli Interni dei Paesi Ue, riuniti nella capitale estone per tentare di costruire una nuova strategia a fronte dell'emergenza migranti: la proposta italiana agli Stati membri di aprire i propri porti per l'accoglienza dei rifugiati soccorsi sulla rotta del Mediterraneo centrale è stata bocciata quasi all'unisono (con la Germania aprifila), lasciando gran parte delle responsabilità dell'accoglienza alle autorità italiane, dicendosi disponibili all'aiuto ma non alla presa in carico diretta delle persone. Nel day-after, sulla questione si è espresso anche il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi, durante la rassegna stampa "Ore nove": "Chi dice che lo Ius soli rovina l’Italia non si rende conto che è una norma di civiltà, non c’entra con la sicurezza. Ma dobbiamo anche dire che ci deve essere un numero chiuso di arrivi, non ci dobbiamo sentire in colpa se non possiamo accogliere tutti. Noi dobbiamo salvare tutti, ma non possiamo accogliere tutti".

Renzi: "Bloccheremo i fondi"


Ok all'accoglienza, quindi, ma con limitazioni sugli ingressi nel nostro Paese. Una presa di posizione che, spiega Renzi, tiene conto delle oggettive difficoltà dell'Italia e, al tempo stesso, della posizione assunta dagli altri Paesi europei durante il vertice di Tallinn, con un occhio alla discussione sul bilancio dell'Unione europea prevista per il 2018 e alle promesse di accoglienza per i migranti: "Se altri Paesi che si sono impegnati ad accogliere non lo fanno, credo sia giusto che l’Italia dica che non contribuirà a pagare 20 miliardi al bilancio Ue. Loro bloccano i porti, noi blocchiamo i fondi, questo non è un ricatto, è una constatazione".

"Posizione Ue non dipende dall'ultimo governo"


L'ex premier è tornato anche sulle parole pronunciate dai giorni scorsi da Emma Bonino che, in riferimento agli sbarchi sul suolo italiano, ha attribuito parte della responsabilità al governo democratico di allora: "Siamo stati noi nel 2014-2016 (in pieno governo Renzi, ndr) a chiedere che gli sbarchi avvenissero tutti in Italia, anche violando Dublino - aveva detto l'ex ministro degli Esteri del governo Letta -. Che il coordinatore fosse a Roma, alla Guardia Costiera e che gli sbarchi avvenissero tutti quanti in Italia, lo abbiamo chiesto noi, l’accordo l’abbiamo fatto noi". Renzi, in risposta alle dichiarazioni di Bonino, ha spiegato che "la posizione dell'Ue non dipende dalla scelta dell’ultimo governo, ma da un regolamento di Dublino poi modificato e reso forte nel 2013 che decide che chi arriva in Ue va accolto dai singoli paesi di primo approdo. Nel 2015 abbiamo fatto un accordo perché anche altri Paesi Ue potessero farsi carico ma è rimasto sulla carta. Gli accordi che hanno segnato il primo approdo dei migranti sono del 2003 e poi del 2013".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti