GIOVEDÌ 23 APRILE 2015, 009:48, IN TERRIS

MEZZO MILIONE DI MIGRANTI IN ARRIVO, GENTILONI: "SERVE L'EUROPA"

L'Organizzazione marittima internazionale prevede "10 mila morti se non verranno fermati gli scafisti". Il ministro: "Non bastano le decisioni di un singolo Paese"

DANIELE VICE
MEZZO MILIONE DI MIGRANTI IN ARRIVO, GENTILONI:
MEZZO MILIONE DI MIGRANTI IN ARRIVO, GENTILONI: "SERVE L'EUROPA"
I dati sono da bollino rosso: mezzo milione di migranti sono pronti ad attraversare il Mediterraneo e le vittime potrebbero essere migliaia. A parlare è l'Organizzazione marittima internazionale (Imo), organo specializzato delle Nazioni Unite. Nuove stragi si preannunciano, dunque, se non verrà fermato il mercato di esseri umani. "È tempo di riflettere veramente su come fermare questa traversata molto pericolosa e rischiosa per i migranti su piccole imbarcazioni", ha detto il direttore dell'Imo, Koji Sekimizu, in un convengo a Singapore.

"Se non interveniamo - ha aggiunto - quest'anno vedremo 500 mila immigrati attraversare il Mediterraneo, e in questo caso, potrebbero esserci potenzialmente fino a 10.000 morti". "E' un problema molto grave, bisogna prendere dei provvedimenti", ha proseguito, sottolineando l'importanza di "preoccuparsi non solo di operazioni di ricerca e soccorso, ma anche di lotta ai trafficanti".

L'entità dell'emergenza è tale che non può farvi fronte un solo Paese. "Bisognerà passare dalle decisioni dei singoli Paesi a una decisione europea" ha sottolineato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, durante un'intervista trasmessa nelle prime ore di oggi dal programma HardTalk della Bbc. "Ora tocca a ogni singolo Paese - ha spiegato - decidere per esempio quanti siriani accettare". Ecco, così la necessità di un approccio congiunto a livello comunitario. L'Italia fa la propria parte, ha aggiunto Gentiloni, ma "si può fare di più con il coinvolgimento europeo". Il capo della Farnesina si è detto sicuro che "questa tragedia spezzerà la routine della risposta europea" perché "se la situazione in Medio Oriente e in Africa peggiora, vi saranno grandi numeri" in termini di flussi di migranti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android