GIOVEDÌ 23 APRILE 2015, 17:26, IN TERRIS

MATTARELLA: "IL MEDITERRANEO NON PUO' DIVENTARE UN CIMITERO"

Il presidente della Repubblica ha incontrato il capo di Stato croato: "Stop ai trafficanti di esseri umani"

DANIELE VICE
MATTARELLA:
MATTARELLA: "IL MEDITERRANEO NON PUO' DIVENTARE UN CIMITERO"
Il Mediterraneo non può diventare un grande cimitero per le persone che cercano una condizione migliore". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando con i giornalisti a Zagabria dopo l'incontro con la presidente della Repubblica di Croazia, Kolinda Grabar. "I trafficanti di esseri umani vanno contrastati con tutte le forze possibili" ha aggiunto il capo dello Stato. L'auspicio dei due presidenti è stato quello di un lavoro fianco a fianco con l'Europa per risolvere l'emergenza.

"L'Italia è il Paese più esposto agli sbarchi dei migranti dall'Africa - ha detto Grabar-Kitarovic - ma dobbiamo essere tutti insieme in Europa a trovare i modi per eliminare le cause che inducono quelle persone a lasciare i loro Paesi d'origine". Mattarella ha aggiunto che sulla questione "c'è piena comprensione, sotto tutti i punti di vista: del soccorso in mare, del contrasto ai trafficanti e del contrasto al terrorismo". La consapevolezza "è quella del sostegno all'affrontare la vicenda, che non è un problema italiano ma europeo".

I due capi di Stato si sono anche soffermato sui rapporti fra Italia e Croazia che, sono "ottimi, anche se c'è spazio per una ancor migliore cooperazione in campo economico". Stando ai dati dell'Istituto di statistica croato (Dzs), il Bel Paese è il primo partner commerciale estero della Croazia. Nel 2013 in Croazia sono stati importati beni per un valore complessivo di ben 1,2 miliardi di euro, mentre l'export della Croazia in Italia ammontava a 600 milioni di euro. Sulla politica interna, infine, Mattarella si è soffermato sui dati diffusi dal ministero del Lavoro oggi. "Sono confortanti, naturalmente sono ancora dati iniziali da prendere tutti con cautela. Però sono dati che cominciano a essere confortanti e incoraggiano la fiducia".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Scontri nei pressi di Betlemme
SCONTRI A GAZA

Hamas: "L'Intifada continui"

In una nota la Santa Sede esprime dolore per gli scontri che negli ultimi giorni hanno mietuto vittime
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Proteste anti-americane a Beirut
GERUSALEMME CAPITALE

Scontri davanti ambasciata Usa a Beirut

Proteste anche in Svezia e in Indonesia