DOMENICA 11 GIUGNO 2017, 15:30, IN TERRIS

Mattarella e Van der Bellen a Merano: "L'Alto Adige modello di civiltà"

I due presidenti alle celebrazioni per i 25 anni della Quietanza liberatoria: "Questa terra ci unisce"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Mattarella e Van der Bellen a Merano:
Mattarella e Van der Bellen a Merano: "L'Alto Adige modello di civiltà"
Un incontro denso di contenuti quello tra i presidenti della Repubblica italiana e austriaca, Sergio Mattarella e Alexander Van der Bellen, andato in scena a Merano in occasione del venticinquesimo anniversario della chiusura della vertenza dell'Alto Adige davanti alle Nazioni Unite. La cosiddetta "Quietanza liberatoria" venne firmata nel 1992, dall'allora ministro degli Esteri dell'Austria, Alois Mock, scomparso il primo giugno scorso e ricordato da Mattarella come "un uomo di pace", il quale la consegnò l'11 giugno di quell'anno ad Alessandro Quaroni, ambasciatore dell'Italia a Vienna. Il capo di Stato, assieme al Bundesprasident, ha presenziato nel Kurhaus della città della provincia di Bolzano, prendendo la parola e definendo l'autonomia dell'Alto Adige "un autentico modello civiltà... Oggi celebriamo la capacità di due Paesi di superare le divisioni... Mai più violenza e odio, ma apertura, rispetto e dialogo. Il Brennero è per italiani e austriaci emblema di vicinanza e di libera circolazione".

Mattarella: "Alto Adige avanguardia europea"


Mattarella ha spiegato che la celebrazione della Quietanza liberatoria "è una giornata di festa così importante per l'Alto Adige e significativa per l'intero Paese... Questa terra ha trovato nello statuto d'autonomia una cornice per guardare con fiducia al futuro". Il Presidente, ricordando il ruolo di Bolzano come "punto di riferimento per altre realtà nel mondo, segnate da tensioni", ha tenuto a ricordare il 150esimo anniversario della costruzione delle Ferrovie del Brennero, mezzo di collegamento importante così come il futuro tunnel, "progetto che unisce e rafforza la libera circolazione in Europa". Per il presidente della Repubblica, la provincia autonoma costituisce e rappresenta, oggi come in passato, "un'autentica avanguardia europea, un luogo che ha saputo incarnare, non senza contraddizioni, ma con determinazione, passione ed equilibrio, la tensione ideale costitutiva del 'demos' europeo".

Van der Bellen: "Terra che ci unisce"


Sulla stessa lunghezza d'onda anche il presidente Van der Bellen, il quale ha spiegato che "l'Alto Adige non è un problema per l'Italia e l'Austria, ma questa terra particolare ci unisce ulteriormente". In merito all'accordo di Schengen, Van der Bellen ha sottolineato che "ha reso meno tangibile il confine del Brennero", dicendosi consapevole della preoccupazione per i preparativi del management di confine, assicurando tuttavia una particolare sensibilità sulla questione.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
MILANO

Dramma fuori dalla metro, clochard muore di freddo

L'appello del sindaco Sala ai cittadini: "Invitateli ad andare nei centri"
ArcelorMittal
IL CASO

Ex Ilva, Conte boccia il piano Mittal

Il premier respinge il programma anti-esuberi presentato dal gruppo franco-indiano
L'esterno della villetta dov'è avvenuto l'incidente
VALSAMOGGIA

Sente rumori in casa, spara e uccide un uomo

Il tentativo di effrazione all'alba in una villa di campagna a Bazzano. Cinque i colpi esplosi dal custode
Un'auto della polizia
LOTTA ALL'ILLEGALITÀ

Appalti truccati e corruzione, 10 arresti a Roma

L'inchiesta sull'aggiudicazione di appalti sulla gestione e ristrutturazione del fondo di previdenza del Ministero...
L'intervento degli artificieri
ROMA

Pacco bomba destinato al Viminale: poteva esplodere

Firmato dai "Nemici dello Stato", conteneva inneggiamenti al ritorno di Salvini al Ministero degli Interni
IL PUNTO

Il Governo, fra tensioni e provocazioni

In Italia la maggioranza resta tesa, mentre il Centro-destra è scettico sul futuro dell'esecutivo
FRONTIERE DELL'INNOVAZIONE

Come l'Intelligenza artificiale incide sulla cybersicurezza

Martedì a Roma la conferenza del direttore dell'Agenzia spaziale di Israele Isaac Ben Israel sulle prospettive di un...
Le operazioni di soccorso dei migranti naufragati davanti alle coste della Mauritania
MAURITANIA

Ancora un naufragio di migranti: almeno 58 morti

L'imbarcazione del Gambia era diretta alle Canarie; 80 persone si sono salvate nuotando
Alluvioni in Italia
CLIMATE RISK INDEX 2019

In Italia 20mila morti per "eventi meteorologici estremi"

Siamo al sesto posto nel mondo per numero di vittime e diciottesimi per le perdite economiche
Sciopero generale in Francia
FRANCIA

Al via il "giovedì nero" contro la riforma delle pensioni

Scioperi in tutto il Paese. A Parigi schierati 4.000 agenti, attesi un migliaio di black block e gilet gialli
I soccorsi
HAWAII | USA

Spari a Pearl Harbor, due morti

Un militare della marina americana apre il fuoco contro dei civili, 2 vittime e un ferito, poi si suicida

Retribuzioni al palo

I lavoratori italiani percepiscono i salari più bassi tra i paesi OCSE: i paesi più industrializzati...