LUNEDÌ 18 MAGGIO 2015, 13:20, IN TERRIS

MATTARELLA A TUNISI: "IN LIBIA SERVE UNA SOLUZIONE POLITICA"

Il presidente della Repubblica dopo l'incontro con Essebsi: "L'Europa rafforzi la collaborazione con la Tunisia"

LUCA LA MANTIA
MATTARELLA A TUNISI:
MATTARELLA A TUNISI: "IN LIBIA SERVE UNA SOLUZIONE POLITICA"
"Per aiutare la Libia serve una soluzione politica e non militare". Sono state le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a margine dell'incontro di Tunisi con l'omologo Beji Caid Essebsi. Secondo il capo dello Stato occorre lavorare per creare in Libia un governo che riporti la stabilità nel Paese e sia in grado di garantire la sicurezza dei confini. Rispetto ai rapporti con la Tunisia, Mattarella ha ricordato la firma nelle prossime ore di un memorandum d'intesa fra i due Stati, sottolineando l'importanza della collaborazione fra Roma e Tunisi. "Dobbiamo sviluppare il più possibile la nostra collaborazione" ha detto Mattarella, sollecitando inoltre un livello di cooperazione fra Tunisia e Unione Europea.

Secondo il presidente italiano la Tunisia è un punto di riferimento importante in questa area del Mediterraneo e per questo è importante che l'Ue intensifichi il più possibile la collaborazione con Tunisi. "Ci sono già intese fra Ue e Tunisia - ha aggiunto - ma occorre svilupparle ulteriormente". Il Presidente ha poi dichiarato di aver affrontato con l'omologo Essebsi anche la questione del terrorismo, sottolineando il comune impegno dei due paesi nella lotta contro tale minaccia, al fine di difendere i valori della civiltà. Il capo dello stato italiano ha inoltre ricordato l'organizzazione di un concerto nel pomeriggio per esprimere la solidarietà alla Tunisia e per commemorare le vittime dell'attentato al Museo Bardo, avvenuto due mesi fa.

"Tunisia e Italia - ha aggiunto - non sono solo legate, ma in piena condivisione di intenti nello stimolare un patto di civilta' fra coloro che desiderano la pace e il rispetto della dignita' umana contro il terrorismo". Nel suo discorso, Mattarella ha anche affrontato il dossier dei migranti tunisini approdati sulle coste italiane nel 2011 e ad oggi dispersi, garantendo sforzi per verificare la sorte di queste persone di cui non si hanno ancora notizie, e fornendo notizia al governo di Tunisino su eventuali sviluppo della situazione.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini