GIOVEDÌ 08 AGOSTO 2019, 12:11, IN TERRIS

ANNIVERSARIO

Marcinelle, 63 anni fa la tragedia degli immigrati italiani

Il presidente Mattarella: "Una pagina di memoria collettiva". Furlan (Cisl): "Una tragedia che non va dimenticata".

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La prima pagine del Corriere d'informazione sull'evento di Marcinelle
La prima pagine del Corriere d'informazione sull'evento di Marcinelle
E

rano 163 i minatori italiani che, l'8 agosto di 63 anni fa, morirono intrappolati nella miniera di carbone di Bois du Cazier, nei pressi del centro belga di Marcinelle. Erano tutti originari dell'Abruzzo ed erano emigrati in Belgio alla ricerca di fortuna. Oggi, nel comune abruzzese di Manoppello, una cerimonia li commemorerà uno a uno: di costoro, solo dodici riuscirono a salvarsi. Sull'episodio furono realizzati due processi, che portarono alla condann di un ingegnere (1964). A memoria dell'accaduto, la miniera è stata nominata Patrimonio Unesco.


L'incidente

L'episodio tragico fu scatenato da una scintilla che innescò la combustione dell'olio. L'incendio divampò nel condotto dell'aria principale, intossicando e, infine, soffocando 262 persone. Solo dodici italiani riuscirono a salvarsi in quello che è stato il terzo incidente per numero di vittime tra gli immigrati italiani dopo quelli, avvenuti negli Stati Uniti, di Monongah (1907) e Dawson (1913). Nel 1956, il quotidiano italiano Il Corriere della Sera inviò come corrispondende a Charleroi il giornalista Massimo Caputo, che raccontò, con dovizia di particolari, le ardue operazioni di salvataggio e recupero dei corpi: "Fino a questo momento [a dodici ore dall'incidente, ndr], sono stati estratti dal fatale pozzo sette morti fra cui due italiani, e sei vivi, che poterono salvarsi nei primi minuti del disastro incipiente tra cui tre italiani, Onorato Pasquarelli, Attilio Zamina, Antonio Janetta. Il pozzo è sempre in fiamme, un fumo denso si diffonde sulla zona circostante: se ne avverte l'odore acre perfino a Charleroi cioè a quattro chilometri di distanza...".


Una tragedia degli italiani

I minatori di Marcinelle furono tra i circa 140.000 italiani che varcarono l'Italia per lavorare nelle miniere della Vallonia. Come riporta Focus.it, ciò fu reso possibile grazie un accordo stipulato tra il Paese e il Belgio tra 1946 e 1956: l'Italia inviava in Belgio circa 2.000 uomini a settimana, mentre in cambio il Belgio avrebbe inviato in Italia 2 quintali di carbone al giorno per ogni minatore. L'evento gettò luce sui risvolti drammatici dell'immigrazione di un popolo che, alla ricerca di una vita più dignitosa, attraversava intere nazioni al costo di immani sacrifici. L'accordo italo-belga istituzionalizzò un fenomeno che rivela la misera del popolo italiano appena uscito dal confitto mondiale.

La copertina della Domenica del Corriere sulla tragedia di Marcinelle


La replica di Furlan

Anche la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha ricordato il drammatico evento: un'occasione che può indurre a riflettere sull'impegno verso condizioni di lavoro più dignitose: "Sono passati 63 anni dalla strage di Marcinelle dove l’8 agosto del 1956 persero la vita 136 minatori italiani emigrati in Belgio che lavoravano in condizioni vergognose, sfruttati in maniera inumana ed in totale assenza di sicurezza. Una pagina nera che non va mai dimenticata" scrive Furlan in un tweet


La vicinanza del presidente Mattarella

Ricordando i volti di quei minatori, anche il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha rivolto il suo personale messaggio commemorativo, esprimendo la vicinanza agli Italiani che persero un parente nell'incidente: "La tragedia di Marcinelle, in particolare, è parte della memoria collettiva dell’Italia e dei Paesi che ne furono colpiti - ha detto il capo dello Stato -. Il sacrificio di 262 lavoratori, di cui 136 connazionali, ci esorta a promuovere, oggi come in passato, migliori opportunità di lavoro e massime garanzie di sicurezza per tutti i lavoratori, in Italia, in Europa e nel mondo". Con l'occasione, il presidente ha, altresì, ricordato come la tutele di tutti i lavoratori resti uno dei "principi di civiltà irrinunciabili per ogni Paese" oltreché "un obiettivo fondamentale nel processo di consolidamento della comune casa europea e dell’intera comunità internazionale" sottolinea l'Agensir

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Maximilien de Robespierre

Chi semina vento raccoglie tempesta

Tiene ancora banco tra i media la vicenda della pentastellata Elisabetta Trenta ex ministro della difesa, a causa...
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Memoriale per Daphne Caruana Galizia
MALTA

Caso Caruana Galizia: il capo della polizia si dimette

L'annuncio è stato fatto dal nuovo premier maltese Abela: presto riforma su procedura di nomina. Il commento del...
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...
Pizza margherita
CIBO

Oggi è la giornata mondiale delle pizza

Si sfornano otto milioni di pizze al giorno per un fatturato annuale di 15 miliardi di euro
Dia in azione
IL DATO

Comuni sciolti per mafia: 2019 anno record

Ventuno enti locali interessati dall'applicazione della normativa, 26 i decreti di proroga
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
DIALOGO TRA CRISTIANI

L’ecumenismo conciliare di Francesco

Udienza papale alla delegazione della Chiesa Luterana di Finlandia