VENERDÌ 05 GIUGNO 2015, 009:40, IN TERRIS

L'AUTORITA' DEI TRASPORTI APRE A UBER MA CON NUOVE REGOLE

DANIELE VICE
L'AUTORITA' DEI TRASPORTI APRE A UBER MA CON NUOVE REGOLE
L'AUTORITA' DEI TRASPORTI APRE A UBER MA CON NUOVE REGOLE
Per Uber è necessaria una normativa ad hoc. Lo sostiene l'Autorità dei Trasporti in una segnalazione a Governo e Parlamento. Occorre "dare un adeguato livello di regolazione alle emergenti formule del trasporto non di linea diverse dai servizi di taxi ed ncc basate su piattaforme tecnologiche che offrono servizi di intermediazione su richiesta e con finalità commerciale". L'Autorità, in particolare, propone di "introdurre obblighi specifici attinenti sia alle piattaforme, che ai requisiti del conducente, che alla qualità ed alla sicurezza del servizio"

Nel formulare le sue indicazioni l'organismo è partito da un'approfondita indagine "sul recente diffuso utilizzo di tecnologie informatiche applicate in modo innovativo alla mobilità delle persone e sui suoi effetti sia sulla domanda e sui comportamenti degli utenti che sul fronte della offerta dei servizi di autotrasporto di persone non di linea". Si tratta, in sostanza, di Uber-Pop, l'applicazione recentemente bloccata dal Tribunale di Milano, per concorrenza sleale nei confronti dei tassisti. L'atto, prosegue infatti la nota, muove dall'offerta di una "pluralità di tipologie di servizi di autotrasporto di persone, oggi resa possibile dalla diffusione di tecnologie mobili competitive e dal cambiamento delle abitudini di consumo degli utenti da esse prodotto. La domanda di mobilita' - specie per le fasce di reddito basse e per i giovani - si orienta verso sistemi basati sulla flessibilita' e sulla condivisione di risorse, tipici della sharing economy".

L'Autorità si propone quindi di "far emergere questo mercato, affinché domanda e offerta di servizi possano incontrarsi in modo trasparente e nel rispetto delle regole applicabili all'attività economica d'impresa". L'organismo amministrativo propone anche il mantenimento dell'attuale connotazione del taxi come servizio di trasporto pubblico non di linea, che assicura l'effettuazione della corsa a richiesta e la copertura del servizio nell'arco dell'intera giornata, nonché la possibilità per i taxi di praticare sconti, di costituirsi come impresa e in tal caso di poter cumulare più licenze, di ampliare l'utilizzo del servizio di taxi per servizi pubblici flessibili destinati a specifiche categorie di utenti o all'adduzione alle linee di trasporto pubblico in condizioni di domanda debole, nonché la possibilità per il tassista di acquisire servizi da fonti diverse, senza vincoli di esclusiva. Le proposte formulate dall'Autorità prevedono anche l'eliminazione dell'obbligo per il titolare della autorizzazione Ncc di fare rientro in rimessa dopo ogni singolo servizio e l'affidamento alle Regioni dell'individuazione dei bacini ottimali sovracomunali di gestione dei servizi di autotrasporto di persone non di linea, attualmente affidati ai singoli Comuni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro