VENERDÌ 08 FEBBRAIO 2019, 16:32, IN TERRIS

SARDEGNA

Latte: scoppia la protesta degli allevatori

Salta l'accordo con gli industriali sul prezzo da corrispondere ai pastori: stato d'agitazione nelle campagne

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un momento della protesta degli allevatori in Sardegna
Un momento della protesta degli allevatori in Sardegna
P

ugni al cielo, rabbia alle stelle, e litri di latte versati nelle strade. La Sardegna è in stato d'agitazione per la protesta degli allevatori di latte ovino dopo il mancato accordo di ieri a Cagliari sul prezzo del latte da corrispondere ai pastori da parte degli industriali della trasformazione.


Latte versato

Le campagne sono il cuore della protesta, che sta dilagando in tutta l'isola: decine di allevatori hanno versato il latte per strada, anche sulla statale 131, e negli ovili, altri hanno deciso di non conferirlo e di lavorarlo in azienda oppure di regalarlo. Migliaia di litri di latte sono stati sversati sulla carreggiata all'altezza di Abbasanta, a Macomer. Il prodotto era all'interno di due cisterne, una dell'azienda Arborea e l'altra della Cooperativa allevatori ovini di Oristano, che sono state quasi completamente svuotate.


Nel mirino gli industriali della trasformazione

"Per noi e per tutto il mondo della produzione il tavolo è momentaneamente chiuso, andremo avanti con la mobilitazione", afferma il presidente dell'organizzazione di categoria, Battista Cualbu, anche se il tavolo del latte ovino è formalmente aggiornato a mercoledì prossimo. "La mobilitazione sta seguendo due binari: quello delle iniziative dimostrative e quello legale", precisa Cualbu. "Ci rifaremo all'articolo 62 della legge 1 del 2012 in cui sono previste sanzioni per oltre 3 milioni. Lo faremo contro quegli industriali che pagano il latte sotto i costi di produzione, cioè a 60 centesimi. Abbiamo i dati certificati da Ismea che lo dimostrano". "L'art. 62 al comma 2", ricorda il presidente della Coldiretti regionale, "'vieta qualsiasi comportamento del contraente che, abusando della propria maggior forza commerciale, imponga condizioni contrattuali ingiustificatamente gravose, ivi comprese, ad esempio: qualsiasi patto che preveda prezzi particolarmente iniqui o palesemente al di sotto dei costi di produzione". "Abbiamo anche altre denunce legali che metteremo in campo a tutela dei pastori", aggiunge il direttore Luca Saba. "Adesso spetta ai trasformatori dare un segnale concreto e immediato proponendo un prezzo di acconto più alto di questi miseri 60 centesimi". Anche Coldiretti Sardegna annuncia azioni legali contro gli industriali della trasformazione.


Presto nell'isola il ministro Centinaio

"La settimana prossima sarò in Sardegna a parlare con gli agricoltori. Come Governo stiamo ripensando a tutta la questione dei Consorzi per quanto riguarda il latte di pecora". Lo annuncia il ministro delle politiche agricole alimentari, Gian Marco Centinaio. "Abbiamo messo sul tavolo del Consorzio la proposta di cercare di esportare il più possibile questa tipologia di latte - spiega il ministro - molto apprezzata in Asia, tanto che in Cina esiste un progetto con il latte in polvere che viene dalle pecore. Stiamo cercando di dare agli agricoltori alternative che non siano solo quelle tradizionali".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANITÀ

Il primo ospedale a misura di donna

Esordio a Milano della struttura "rosa" ispirata al Brigham and Women Hospital di Boston
CATANIA

Madre tenta di uccidere il figlio. La badante lo salva

Il giovane è un ventenne disabile. La donna gli ha fatto ingerire un flacone di sedativo
Dia
'NDRANGHETA

Decapitati i vertici di due cosche di Cosenza

Arrestato, in Francia, Domenico Stanganelli: era latitante dal 2014
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Bruxelles - Foto © Afp
IL PUNTO

Mutamenti parlamentari

Tre senatori del Movimento Cinque Stelle passano alla Lega, botta e risposta Salvini-Di Maio
Un senza tetto dorme alla stazione
ROMA EST

Firmato accordo tra Inps e Comunità di Sant’Egidio

Al via un centro di integrazione per facilitare l’erogazione dei servizi di base alle fasce deboli
Neve in città
MALTEMPO

Allerta neve nel Nord Italia

Al Centro farà la sua comparsa sull'Appennino sopra i 1400 metri
Un sacerdote in ospedale
FEDE

Siglato il Manifesto interreligioso dei diritti nei percorsi di fine vita

Rappresenta un importante traguardo del dialogo interreligioso in ambito sanitario
Ugo Grassi

Quando l'eletto è sganciato dall'elettore

Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate da Luigi Di Maio per l’approdo del Senatore Ugo Grassi alla Lega,...
Boris Johnson raggiunge la maggioranza assoluta
ELEZIONI

Trionfa Johnson: Regno Unito verso la Brexit

Tracollo dei laburisti, al premier la maggioranza assoluta: cosa succede ora
Sergio Mattarella a Palazzo Marino con il sindaco di Milano, Beppe Sala
L'ANNIVERSARIO

Piazza Fontana, Mattarella: "Uno strappo lacerante"

Milano ricorda la strage del 1969. Il Capo dello Stato incontra le vedove Pinelli e Calabresi: "Attività depistatoria...
MANOVRA

Atlete professioniste, Christillin: "Punto di partenza, le cose stanno cambiando"

A Interris.it, la prima Consigliera europea della Fifa: "Ora sta alle singole federazioni aderire"
DEVOZIONE MARIANA

L'omaggio di Francesco alla Morenita

Oggi alle 18 il Papa celebra la Messa nella basilica di San Pietro per la festa della Beata Vergine Maria di Guadalupe. Domani il...