LUNEDÌ 18 NOVEMBRE 2019, 18:27, IN TERRIS

PAESE SOTT'ACQUA

Italia senza argini

In Toscana fiumi sotto osservazione, Matera chiede lo stato d'emergenza

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Uno scorcio del Sasso Caveoso di Matera all'indomani dell'alluvione del 14 novembre - Foto © La Gazzetta del Mezzogiorno.it
Uno scorcio del Sasso Caveoso di Matera all'indomani dell'alluvione del 14 novembre - Foto © La Gazzetta del Mezzogiorno.it
F

inita una settimana nera, si è aperta un'altra. Mentre il premier Giuseppe Conte, in occasione delle celebrazioni per il 170° anniversario di Cdp, ha ringraziato "la macchina dei soccorsi, in particolare l'opera dei vigili del fuoco e dei volontari della Protezione Civile", il Paese si prepara a una nuova allerta meteo. Questa mattina un treno è deragliato in Val Pusteria (Trentino Alto-Adige) a causa di una frana che ha isolato l'interna zona, creando disagi e code del traffico. I metereologi parlano di instabilità per tutta la settimana, con forti perturbazioni soprattutto al Nord e sul versante tirrenico e un graduale miglioramento sul finire della settimana, partendo dal sud. Intanto, da Venezia a Roma è stata una settimana difficile, che ha svelato la fragilità di un Paese non preparato ai fenomeni atmosferici estremi. Ma la colpa non è solo del brusco cambiamento climatico dei mesi scorsi.


A Firenze e Pisa fiumi sott'occhio

Il tavolo della Protezione Civile in Toscana, che questa mattina ha fatto il punto della situazione, ha parlato di notte tranquilla, con le piene dei fiumi in graduale discesa. Nonostante l'allarme stia rientrando, la Toscana ha dichiarato lo stato d'emergenza. Il reparto Carabinieri per la Biodiversità ha segnalato danni ingenti alla fortesta della riserva naturale di Duna Feniglia (Orbetello, Grosseto) a causa di una tromba d'aria abbattutasi su circa 8 ettari di pineta. L'incubo alluvione a Firenze si è riacceso a partire dal weekend, quando l'Arno ha superato la soglia massima. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha scritto che "una piena così non si vedeva da trent'anni". Agli occhi dei fiorentini, sono balenate le immagini del novembre di 53 anni fa, quando la città del Rinascimento è invasa dalla corrente di fango del fiume Arno esondato. Allora, gli "angeli del fango" salvarono le opere d'arte della Galleria degli Uffizi e della Basilica di Santa Croce prima che l'acqua le consumasse completamente. Oggi, l'allarme gira via Facebook e gli studenti si mobilitano per mettere in sicurezza i libri della Scuola Normale Superiore di Pisa. Gli oggetti di valore si spostano in alto. Nessuno vuole ricordare quella devastazione che colpì nell'immaginario alla stregua di una scena di guerra. Da allora, ricorda il quotidiano Repubblica, sono state progettate cinque casse di espansione a monte della città toscana: la realizzazione dei lavori è ferma al 25%. 


Lombardia a rischio

L'Italia è arenata anche più a nord. Non ha la stessa portata dell'Arno, ma il fiume Seveso, alle porte di Milano, minaccia costantemente i piccoli centri che costellano la metropoli. Anche in questo caso, si è pensato di realizzare delle casse di espansione a monte della città, ma solo un cantiere di cinque sarà avviato a breve. Il punto è che le vasche hanno un impatto ambientale forte: per realizzarle sono necessari espropri e la macchina burocratica rischia di essere molto lenta. A ciò si aggiunge la resistenza dei comitati cittadini che avversano i lavori e chiedono soluzioni meno impattanti dal punto di vista territoriale. Sempre in Lombardia, a Chignolo Po la Chiavica Reale, realizzata nel 1842, divide il paese dal fiume e a breve saranno effettuati i lavori di manutenzione. 


Matera in ginocchio

Secondo quanto riferisce l'Ansa, la Giunta comunale di Matera ha approvato la delibera di richiesta del riconoscimento dello stato di emergenza e di calamità naturale "a causa degli eccezionali eventi atmosferici dell'11 e del 12 novembre", con i rioni Sassi inondati da fango e detriti. Il primo cittadino, Raffaello De Ruggieri, ha rassicurato che la situazione sta tornando alla normalità, ma ha anche spiegato che "l'ondata di maltempo ha creato delle difficoltà che difficilmente sono superabili con la dotazione finanziaria ordinaria del Comune di Matera". Per questo, la sezione Lavori Pubblici del Comune Capitale europea della Cultura 2019 ha stimato danni per maltempo a circa otto milioni di euro.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
L'EMERGENZA

Da Venezia a Matera: l'Italia è sott'acqua

Acqua alta record, Mose fantasma e danni incalcolabili alla Serenissima. Ma c'è un Paese intero preda degli eventi (atmosferici)

Acqua alta a Venezia
Non era ancora entrata, l'acqua alta, nel novero dei disastri meteorologici che stanno colpendo l'Italia, ormai nel pieno della stagione...

Dissesto idrogeologico, giovedì in Consiglio dei ministri

132 frane, 125 alluvioni, sei erosioni costiere nel piano governativo di difesa del territorio

Dissesto idrogeologico
NEWS
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
La polizia circonda il furgone Ups dopo l'inseguimento
FLORIDA

La rapina finisce in tragedia: 4 morti a Miami

I banditi fermati dopo un lungo inseguimento: due "vittime collaterali" e una donna ferita alla testa
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"

Sondaggio che va, sondaggio che viene

Abbiamo sottolineato più volte che la politica ormai è scandita da sondaggi. Bene che vada settimanali....