SABATO 19 SETTEMBRE 2015, 001:30, IN TERRIS

INCIDENTI E BULLISMO, LE SCUOLE NON SONO PIU' LUOGHI SICURI

Il rapporto di "Cittadinanzattiva", presentato alla Camera, dipinge un quadro tetro degli istituti italiani

REDAZIONE
INCIDENTI E BULLISMO, LE SCUOLE NON SONO PIU' LUOGHI SICURI
INCIDENTI E BULLISMO, LE SCUOLE NON SONO PIU' LUOGHI SICURI
Nell'ultimo anno in Italia si sono verificati 340 incidenti che hanno coinvolto studenti e personale delle scuole italiane. In 45 casi è stato chiesto l'intervento del 118, in 40 è stato invece disposto il trasferimento in ospedale. Sono alcuni dei dati contenuti nel "XIII Rapporto su sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola" di Cittadinanzattiva, presentato a Roma presso la sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio. Gli edifici scolastici italiani monitorati sono stati 101 in 13 Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Veneto).

Per quanto riguarda la sicurezza interna delle scuole, in particolare, il report fa sapere che "mancano scale di sicurezza nel 26% delle scuole monitorate; solo il 34% presenta vetrate a norma; le porte con apertura antipanico sono assenti nel 74% delle aule, nell'89% dei bagni, nel 65% delle aule computer, nel 54% dei laboratori, nel 47% delle mense e nel 37% delle palestre e anche nel 15% dei cortili dove sarebbero obbligatorie per legge". In più di 1 scuola su 4, quindi, l'impianto elettrico è "completamente o parzialmente inadeguato, mentre quasi 1 scuola su 3 ha un impianto anti-incendio in stato arretrato". Secondo il rapporto di Cittadinanzattiva, poi, il "74% delle scuole ha un sistema di vigilanza all'ingresso dell'edificio, ma solo l'11% è' dotato di telecamera o simili. Ancora frequente (nel 44% dei casi), infine, la cattiva abitudine di lasciare i cancelli aperti durante le ore di lezione".

Crescono, poi, gli episodi di bullismo che nell'ultimo anno hanno interessato il 36% degli istituti (lo scorso anno era solo il 10%). Una scuola su 3, invece, ha subito nell'ultimo anno atti di vandalismo, il 14% anche episodi di criminalità all'interno, mentre il 9% nei pressi dell'edificio. Da un'analisi della stampa locale, poi, Cittadinanzattiva fa sapere che ha recensito "45 casi di vandalismo in scuole di ogni ordine e grado, in centri piccoli e grandi: furti di lavagne multimediali e materiale tecnologico, muri imbrattati, libri incendiati, vetri rotti sono tra le azioni vandaliche più frequenti".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Silvio Berlusconi
ENDORSEMENT A GENTILONI

Botta e risposta fra Lega e Berlusconi

Il Carroccio: "Non tradiremo gli elettori". La replica dell'ex Cav: "Lo prevede la Costituzione"
Valeria Fedeli

La ministra

La ministra dell'Istruzione, in un'intervista al ‘Mattino’ di Napoli, ha annunciato che...
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Theresa May
BREXIT

May, schiaffo dai Comuni: il Parlamento avrà il veto

Governo sconfitto sull'emendamento chiave: l'accordo con Bruxelles passerà dall'approvazione parlamentare
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo