MARTEDÌ 27 GIUGNO 2017, 19:14, IN TERRIS

Inchiesta Consip: Henry John Woodcock indagato per rivelazione di segreto d'ufficio

Il pm napoletano: "Ho fiducia nei colleghi della procura di Roma". Fascicolo aperto anche sulla giornalista Federica Sciarelli

REDAZIONE
Inchiesta Consip: Henry John Woodcock indagato per rivelazione di segreto d'ufficio
Inchiesta Consip: Henry John Woodcock indagato per rivelazione di segreto d'ufficio
Henry John Woodcock è indagato dalla procura di Roma per violazione del segreto d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta Consip e dovrà presentarsi negli uffici di piazzale Clodio il 7 luglio."Ho appreso di essere indagato per il reato di rivelazione di segreto di ufficio - ha commentato all'Ansa il pm napoletano -. Ho assoluta fiducia nei colleghi della procura di Roma e sono quindi certo che potrò chiarire la mia posizione, fugando ogni dubbio ed ombra sulla mia correttezza professionale e personale". Anche Bruno Larosa, difensore del magistrato, si dice certo che il tutto si risolverà in una bolla di sapone. "Il mio assistito è sereno e pronto a spiegare tutto quanto è stato fatto" ha spiegato il legale. "Ha fiducia e non può essere altrimenti è un magistrato e come tale non può che avere fiducia nel sistema". Il penalista ha auspicato che "si svolgano accertamenti a 360 gradi al fine di escludere tutti i dubbi, perché va fatta salva la professionalità dei soggetti coinvolti".

Gli atti relativi al procedimento sono stati trasmessi dalla Procura di Roma al Csm e sono stati subito secretati. Al Consiglio è già aperta una pratica in Prima Commissione per accertare se nel filone napoletano dell'inchiesta Consip, di cui sono titolari Woodcock e Celestina Carrano, siano state commesse irregolarità. Nei prossimi giorni la Commissione, presieduta dal laico del Pd Giuseppe Fanfani e competente sui trasferimenti d'ufficio per incompatibilità ambientale e funzionale dei magistrati, si riunirà per decidere la convocazione di un primo giro di audizioni.

Insieme a Woodcock anche la giornalista Federica Sciarelli, nota conduttrice del programma televisivo "Chi l'ha visto?". Alla cronista è stato anche sequestrato il telefono cellulare. Nei riguardi della giornalista Sciarelli, da lungo tempo amica del pm napoletano, è contestato il reato di concorso in rivelazione di segreto. Secondo l'accusa, la conduttrice sarebbe stata il tramite per il passaggio delle informazioni da Woodcock ad un giornalista del Fatto Quotidiano. "Non posso aver rivelato nulla a nessuno - ha detto Federica Sciarelli all'ANSA - semplicemente perché Woodcock non mi svela nulla delle sue inchieste, tantomeno ciò che è coperto da segreto".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano