VENERDÌ 10 LUGLIO 2015, 009:30, IN TERRIS

IMPRESE DA AIUTARE, 333MILA HANNO CHIUSO I BATTENTI NEL 2013

Due anni fa il saldo tra natalità e mortalità delle aziende è rimasto negativo. In crisi le costruzioni

REDAZIONE
IMPRESE DA AIUTARE, 333MILA HANNO CHIUSO I BATTENTI NEL 2013
IMPRESE DA AIUTARE, 333MILA HANNO CHIUSO I BATTENTI NEL 2013
Sono state oltre 333mila le imprese che hanno chiuso i battenti nel 2013, in crescita del 7% rispetto al 2012. Nello stesso anno, tuttavia, ne sono nate 276mila, vale a dire 1.100 in più in confronto con l'anno precedente. Il saldo, dunque, secondo i dati forniti dall'Istat resta negativo per il sesto anno consecutivo (-1,5%), con il tasso di mortalità che è passato dall'8 all'8,5% nell'arco di 12 mesi. A soffrire di più è stato soprattutto il settore delle costruzioni (che hanno segnato un -3,9%).

Rispetto al 2012 l'aumento della natalità ha interessato solo le imprese del Commercio (dal 6,5 al 7%), evidenzia l'Istat. Pressoché stabile la natalità nelle Costruzioni e negli Altri Servizi, mentre risulta in calo nell'Industria in senso stretto (dal 5,0 al 4,8%). Il Centro e il Mezzogiorno sono le ripartizioni con i tassi di natalità più alti (rispettivamente 7,7% e 8,5%), mentre al Nord-Ovest e al Nord-Est risultano inferiori alla media nazionale.

Il tasso di mortalità, prosegue l'Istituto di statistica, è in crescita in tutti i comparti, con punte più elevate nelle Costruzioni (dal 10,8 all'11,4%), nel Commercio (dall'8,3 all'8,7%) e negli Altri Servizi (dal 7,5 al 7,9%). Le imprese che sopravvivono registrano nei primi tre anni di attività un incremento delle loro dimensioni in termini di addetti. La dimensione media delle imprese nate nel 2010 e ancora attive a tre anni dalla nascita passa da 1,4 a 2,4 addetti. Queste imprese occupano circa 382 mila addetti, contro i 374 mila dell'anno di nascita; l'incremento di occupazione e' quindi pari al 2%.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini