LUNEDÌ 22 GIUGNO 2015, 14:50, IN TERRIS

IL RENZIANO IMPROTA LASCIA IL CAMPIDOGLIO, "MA IL PREMIER NON C'ENTRA"

L'assessore ai Trasporti ha ufficializzato le sue dimissioni. "La mia esperienza era a termine. La mia decisione non ha valore politico"

AUTORE OSPITE
IL RENZIANO IMPROTA LASCIA IL CAMPIDOGLIO,
IL RENZIANO IMPROTA LASCIA IL CAMPIDOGLIO, "MA IL PREMIER NON C'ENTRA"
Guido Improta non sarà più l'assessore ai Trasporti Pubblici di Roma Capitale. La notizia delle dimissioni era filtrata già nelle ultime ore ed è stata confermata dall'interessato. "Sono stati due anni molto belli ma anche faticosi - ha detto l'orma ex assessore -  ringrazio il sindaco per l'esperienza che non era prevista ma so di lasciare meno problemi di quelli che ho trovato". L'addio di Improta, renziano, alla giunta viene da molti visto come un segnale inviato al Sindaco che farebbe seguito alle perplessità a più riprese manifestate dal premier nei confronti del Campidoglio. L'ex responsabile dei trasporti romani ha però cercato di spegnere sul nascere ogni polemica.

"La mia esperienza - ha spiegato - era a termine e questa era una cosa nota e l'avevo detto in tempi non sospetti: aderisco alla richiesta del presidente Orfini e del vicepresidente nazionale Serracchiani a non far assumere significato politico a una scelta personale". Dunque non c'è alcun collegamento a Mafia Capitale. "Tempi e modalità verranno decise dalle persone che hanno responsabilità politiche e a cui compete il potere di mantenermi in questa carica - ha chiarito - sono prerogativa del sindaco e del Pd e mi atterrò alle decisioni che verranno assunte".

Improta ha dunque sottolineato "per lealtà verso Marino e per il rispetto nei confronti del premier, cui mi lega un rapporto di amicizia e stima che non c'è nesso di causa-effetto" tra la scelta di lasciare la giunta ed essere "una delle centinaia di migliaia di persone che ha votato Renzi alle primarie. Non c'è stata alcuna telefonata da parte di Renzi: siamo cittadini adulti e sarebbe complicato se il premier dovesse chiamare tutti quelli che si riconoscono in lui".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Le chiese copte colpite dagli attentati la Domenica delle Palme
TERRORISMO | EGITTO

Timori per il Natale, alta protezione per le chiese

Il governo ha rafforzato le misure di sicurezza davanti a tutti i siti sensibili senza fare distinzioni