GIOVEDÌ 18 APRILE 2019, 15:27, IN TERRIS


CLIMA

Greta va al Senato: "Vogliamo che agiate"

La giovanissima attivista svedese parla nella Sala Koch: "Ci avete rubato il futuro. Non vogliamo selfie ma le nostre speranze"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Greta Thunberg
Greta Thunberg
"C

i avete mentito, ci avete dato delle speranze false, ci avete detto che il futuro era una cosa alla quale potevamo guardare, ed è così ma solo per ora". Lo ha detto la giovanissima attivista Greta Thunberg, nel corso del convegno  al Senato, dove è stata accolta dalla presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati nella Sala Koch, piena in ogni ordine di posto. La ragazza, reduce dall'incontro con Papa Francesco in Piazza San Pietro, si è rivolta ai politici italiani spiegando che lei e gli altri ragazzi, sono "scesi in piazza non per farci i selfie ma perché vogliamo che agiate, che prendiate delle misure. Manifestiamo perché vogliamo rimpossessarci dei nostri sogni e speranze". Parla poi del suo attivismo, sottolineando come le congratulazioni ricevute non siano fondate su cambiamenti ottenuti: "Le persone si congratulano con me; per me è strano, non capisco perché lo fanno: niente è cambiato, non ci sono cambiamenti in vista e allora perché si congratulano? Nulla viene fatto per fermare o rallentare la distruzione del clima malgrado le promesse e le parole".


Porre fine ai combustibili fossili

Greta Thunberg ha affermato di parlare "a nome delle future generazioni: nel 2030 avrò 26 anni e mi dicono che quella sarà un'età meravigliosa perché avrò la vita davanti a me, ma non sono così sicura di questo. Le persone come me hanno avuto tutto quello che potevano immaginare ma forse alla fine non avremo nulla, perché il nostro futuro ci è stato scippato". Quella del riscaldamento climatico in atto, ha spiegato, "è la più grande crisi dell'umanità: la più semplice perché sappiamo cosa dobbiamo fare, la più difficile per gli aspetti economici legati al bruciare idrocarburi". La soluzione è "porre fine all'uso di combustibili fossili, dobbiamo ripristinare la natura e trovare nuove vie". Dal "trattare la crisi come una crisi" al "trovare soluzioni": sono le due tappe fondamentali per salvare il nostro Pianeta ma, prosegue, "ci guardate e non comprendete cosa diciamo, dobbiamo allearci agli scienziati ma voi non ascoltate... voi non volete comprendere, non siete interessati ad ascoltare cosa dice la scienza ma solo alle soluzioni che vi consentiranno di continuare come avete fatto finora".


Come i costruttori di cattedrali

Dovremmo unirci, ripete più volte, giovani e adulti perché, dice implicitamente, se si vuole si può fare: "Notre Dame è andata a fuoco ma in 24 ore sono stati raccolti moltissimi fondi per ricostruirla... Dobbiamo trovare una soluzione e quando decidiamo di compiere un atto agiamo", perché "gli esseri umani sono adattabili ma non abbiamo più tempo, non abbiamo più scuse". Secondo la giovane attivista "dovremmo pensare come coloro che hanno costruito le cattedrali, partire dalle fondamenta per arrivare al cielo".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS

San Donato, la madre: "Aljica ha picchiato anche me"

Emrgono nuovi particolari sull'omicidio del piccolo Mehmed di due anni
Casa di riposo per anziani
FRANCIA

Donna di 102 anni uccide la vicina di stanza

La vittima, una 92enne, è stata trovata nel suo letto con evidenti segni di violenza
Giovanni Falcone

Giovanni Falcone

Ecco che la ventisettesima ricorrenza dell’uccisione del giudice Giovanni Falcone per mano della mafia, è...
Matteo Salvini
LA POLEMICA

Salvini: "Sbaglia chi fischia il Papa"

Il vicepremier torna a "Otto e mezzo" sul comizio in Piazza Duomo e i fischi al Santo Padre
Polizia e manifestanti a Genova
EUROPEE

Genova, scontri al corteo antifascista

Gli antagonisti sono venuti in contatto con le Forze dell'ordine, mentre cercavano di raggiungere il comizio di CasaPound
Di Maio e Salvini
SCENARI POST VOTO

Lega-M5s: prove di divorzio

Lo scontro fra i due partiti di maggioranza sembra arrivato a un punto di non ritorno