SABATO 02 SETTEMBRE 2017, 10:19, IN TERRIS

Forum Ambrosetti, Tiemmermans: "Migranti diminuiti, merito dell'Italia"

Il vicepresidente Ue è intervenuto a Cernobbio: "Italia e Commissione lavorano insieme ma serve collaborazione dei partner"

REDAZIONE
Forum Ambrosetti, Tiemmermans:
Forum Ambrosetti, Tiemmermans: "Migranti diminuiti, merito dell'Italia"
Tiene banco anche al Forum Ambrosetti di Cernobbio, come previsto, il tema migranti. Nel corso della seconda giornata a Villa d'Este, sul Lago di Como, è il giorno del vicepresidente Ue, Frans Timmermans, il quale ha evidenziato il dato che testimonia il calo dei flussi migratori negli ultimissimi mesi. Una decrescita che, secondo l'ex diplomatico neerlandese, è soprattutto merito dell'operato dell'Italia sulla rotta del Mediterraneo centrale, prima e dopo l'avvio delle operazioni congiunte con la marina libica: "E' bene che i flussi migratori siano recentemente diminuiti - ha spiegato il vicepresidente -. Questo è un grande risultato che molto deve all'efficace azione dell'Italia e del Governo Gentiloni".

Timmermans: "Dare risposte ai cittadini o vincerà la paranoia"


A ogni modo, quello della riduzione degli sbarchi non è che un primo passo: ''Stiamo ancora sviluppando gli elementi della soluzione globale necessaria per questo fenomeno di lungo periodo - ha spiegato ancora Timmermans -. L'Italia e la Commissione ci lavorano attivamente e congiuntamente ma una soluzione stabile non potrà esimere da una vera solidarietà di tutti i partner europei". Anche il vicepresidente dell'Ue insiste sul punto della cooperazione e, ancor di più, sull'intervento concreto anche da parte degli altri Paesi dell'Unione, come in parte stabilito nel recente vertice di Parigi: "Fino a quando le legittime paure dei nostri cittadini non avranno risposta ci sarà spazio per la politica della paranoia, dell'intolleranza, della xenofobia, del nazionalismo, dell'esclusione come finta soluzione. Non possiamo né arrenderci né sottovalutare il rischio di questa sfida''. In merito al lavoro dell'Italia in relazione all'operato delle ong, il funzionario si era espresso in un'intervista al "Corriere della Sera": "Sostengo il ministro dell'Interno Minniti fin dall'inizio. Il codice di condotta per le Ong? Serviva chiarezza, prima c'erano troppi malintesi".

Nuovo metodo di lavoro


E, per affrontare questa come altre sfide che si presenteranno, secondo Timmermans lo strumento migliore rimane un'Unione solida e compatta: "Si riparte dalle analisi fatte "a Bratislava e a Roma, dove i 27 Stati membri hanno riconosciuto che, benché imperfetta, l'Unione rimane il miglior strumento per affrontare le sfide odierne". Parlando di "un nuovo metodo di lavoro", il vicepresidente Ue ha annunciato il prossimo sull'Ue che Jean-Claude Juncker terrà il 13 settembre. "Su queste basi, alla fine dell'anno, il Consiglio europeo potrà trarre le prime conclusioni e decidere gli interventi necessari in tempo per le elezioni del Parlamento europeo del giugno 2019 e la Commissione che verrà".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Speranza e Bersani
VERSO LE ELEZIONI

Mdp e SI sbattono la porta in faccia al Pd

Fratoianni: "Tempo scaduto". Bersani: "Ci si vede dopo il voto"
Robert Mugabe
ZIMBABWE

Mugabe accetta di dimettersi

Dopo una lunga trattativa con i militari. L'annuncio in televisione in tarda serata
Due scosse avvertite nel Parmense
PARMA

Doppia scossa di terremoto, nessun danno

Il sisma avvertito anche in Liguria, residenti in strada a La Spezia
Un'immagine d'archivio del sottomarino argentino
ARGENTINA

Segnali dal sottomarino scomparso

Registrate sette tentativi di chiamate satellitare. La ricerca continua
La famiglia che ha portato i doni all'offertorio
BASILICA DI SAN PIETRO

"I poveri sono il passaporto per il paradiso"

Il Papa all'Angelus: "Siano sempre al centro delle nostre comunità"
Un senzatetto sulla panchina di un giardino pubblico
USA

Oltre 40,6 milioni di persone vivono in povertà

I tassi più alti si registrano tra gli afro-americani: 24,1%