VENERDÌ 15 NOVEMBRE 2019, 23:27, IN TERRIS

IL CASO

Ex Ilva, nodo scudo penale: è ancora scontro

Il vertice al Mise ha ribadito le posizioni: ArcelorMittal vuole andarsene il 4 dicembre. E la Procura di Milano apre un fascicolo

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'ex Ilva
L'ex Ilva
U

n incontro al Mise non andato bene, in cui non si è fatto altro che ribadire la volontà di ArcelorMittal di sganciarsi a dicembre, e in via definitiva, dall'affare dell'ex Ilva. E, ora, una vicenda che sembra dirottata inevitabilmente verso le vie legali, con la Procura di Milano che ha aperto un fascicolo per sondare il terreno e capire se vi siano gli estremi per un'ipotesi di reato da parte del gruppo franco-indiano, per danno all'interesse pubblico. Altrettanto inevitabile che, in tale contesto, pur non essendo tramontata del tutto la possibilità di una trattativa inizi a farsi largo con una certa insistenza l'ipotesi di un nuovo commissariamento dell'azienda, così com'era stato fino all'arrivo di ArcelorMittal, che sembrava aver sciolto il nodo annoso che impediva lo sviluppo armonico di piano ambientale e industriale. Niente di tutto questo al momento: come spiegato congiuntamente dai sindacati "la proprietà ha espresso la volontà di lasciare la fabbrica" e si rende necessario "l'avvio di un tavolo per trovare soluzioni". Per le sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, la soluzione resta il ripristino dello scudo fiscale "per togliere gli alibi ad ArcelorMittal".


Lo scontro

E' proprio sullo scudo penale che si consuma lo scontro fra governo e proprietà, e l'ad di ArcelorMittal, Lucia Morselli, è tornata a ribadirlo anche dopo il vertice del Mise: "E' stato rotto il concetto base del piano risanamento dell'ex Ilva che diceva: 'ci piacerebbe avere la bacchetta magica ma non l'abbiamo, allora bisogna andare al 2023, quando l'area a caldo sarà accettabile, nel frattempo creiamo le condizioni per arrivarci e una delle condizioni era dare la protezione a chi ci lavora". Al momento, l'obiettivo primario del governo è evitare lo spegnimento dell'altoforno e, quindi, ritrovarsi con gli impianti fermi, laddove la proprietà sembra voler arrivare proprio ad arrestare il funzionamento dell'impianto, sotto sequestro della Magistratura di Taranto che ne ha richiesta la messa a norma entro il 13 dicembre. Scadenza che potrebbe, anzi, quasi sicuramente non sarà possibile rispettare, anche se il ricorso d'urgenza presentato dai commissari straordinari dovesse produrre risultati prima del 4 dicembre (giorno in cui ArcelorMittal vorrebbe andarsene). Il fulcro della discussione, al momento, resta quindi nei palazzi della Giustizia. E, anche se non del tutto assurda, l'ipotesi di un ritorno al dialogo inizia a essere piuttosto complicata.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Olio d'oliva extra vergine
ALLARME COLDIRETTI

Olio: crolla il prezzo della produzione nazionale

"Le giacenze di olio straniero (spagnolo e tunisino) hanno superato i 62 milioni di chili prodotti"
Il monumento dedicato a Cristina Biagi
IL CASO

Femmincidio Biagi, l'Inps rinuncia al rimborso

La richiesta era stata avanzata alle figlie minorenni della donna uccisa dall'ex marito, che ferì un'altra...
Anthony Joshua
DIRIYYA

Boxe, ritmo e strategia: così Joshua è tornato re

L'inglese di nuovo campione dei pesi massimi: quello contro Ruiz è il match perfetto

Correte incontro al Signore con Maria Immacolata

L'Avvento è il tempo dell'attesa. “L’andare incontro al Signore”, cui ci invita la...
MILANO

Scontro bus-camion rifiuti: morta la donna in coma

Indaga la polizia locale, forse il mancato rispetto della precendeza all'origine dello schianto
La ragazza pakistana rapita - ©Asia News
ASIA

Pakistan, 14enne cristiana rapita. I genitori: "Il Papa ci aiuti"

La ragazza è stata costretta a convertirsi all'Islam e a sposare uno dei suoi rapitori
MONITO PAPALE

Francesco: "Con i populismi tornano le ideologie del '39"

Il Pontefice esorta i Paesi a "non chiudersi" e a "dialogare con la realtà". Il modello dei...
L'udienza di Papa Francesco alle Ong - ©Vatican News
UDIENZA PAPALE

Il Papa alle Ong: "L'eccesso di mezzi può anestetizzare la creatività"

Il Pontefice ha ricevuto in udienza anche l'Associazione cattolica Esercenti Cinema-Sale della Comunità
Uno squalo toro nell'acquario di Cattolica
RIMINI

Un presepe tra gli squali

Sarà possibile ammirarlo all'Acquario di Cattolica dall'8 dicembre
STATI UNITI

Sparatoria nella base militare di Pensacola, ecco gli ultimi aggiornamenti

Indagini ancora in corso, ipotesi terrorismo
johnson e corbyn nel duello in tv
BREXIT

Elezioni Gb, Johnson: "Votate me o sarà il caos"

Duello in tv sulla Bbc tra il laburista Corbyn e il premier britannico
Adolescenti con lo smartphone
ACTIONAID

"Youth for Love", l’e-game contro la violenza di genere

E' disponibile per smartphone gratuitamente e senza registrazione