DOMENICA 17 FEBBRAIO 2019, 17:21, IN TERRIS


VERSO LE PRIMARIE

Errori, alleanze e futuro: il Pd secondo i candidati

Confronto a distanza a "Mezz'ora in più" per Martina, Giachetti e Zingaretti. Il governatore: "In caso di crisi elezioni anticipate"

REDAZIONE
Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti
Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti
E'

ormai alle porte l'orizzonte del 3 marzo, giorno in cui si deciderà quale conducente afferrerà le redini del Partito democratico. Il terreno del confronto passa per la tv ma in momenti separati, senza lo strumento del dibattito: a turno, Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti dicono la loro ospiti a "Mezz'ora in più" da Lucia Annunziata, rispondono alle domande dando l'impressione di non voler calcare troppo la mano. Una chiacchierata a due sui temi principali che riguardano da vicino il Pd, la situazione del governo, eventuali alleanze e qualche frizione giusto sul tema Renzi, fuori dalla schiera dei candidati ma figura con cui fare qualche conto. Sulla questione Giachetti cerca di essere chiaro, definendosi "giachettiano, più che renziano, ma leale con il progetto politico nato con Renzi, anche se sono stati commessi errori. Penso che Renzi sia un po' l'ossessione un po' l'alibi per tutti noi. Sta facendo opposizione come senatore e sta proponendo le sue idee, per fortuna ha detto che intende rimanere dentro il Pd, lo ha detto e lo ha ripetuto anche poco fa, e quindi faremo tutti i conti anche con lui".


Martina: "Inquieto per i mancati obiettivi"

L'ex candidato sindaco di Roma, assicura che resterà a disposizione del partito anche dovesse finire in minoranza, nonostante mantenga toni critici sulla presenza alle prossime europee di un Pd senza leadership, restando peraltro convinto che il flop elettorale di un anno fa sia da attribuire alle divisioni interne del partito. Linea condivisa anche con Maurizio Martina: "Dentro abbiamo pagato il prezzo di troppe divisioni, fuori il fatto di non aver compreso che le diseguaglianze aumentavano. La questione sociale è stato il nostro tallone d'Achille. Se penso a questi anni sono orgoglioso del lavoro fatto, ma inquieto per quello che non siamo riusciti a fare". E per mancati obiettivi Martina intende "il salario minimo legale e il reddito di inclusione. Dovevamo farlo prima e tutto".


Zingaretti: "In caso di crisi chiedo il voto"

Più asciutta l'analisi di Nicola Zingaretti: "Non abbiamo capito il dramma sociale dei ceti colpiti dalla crisi. C'è stata poi una sottovalutazione enorme dei tagli agli enti locali, soprattutto nelle aree interne, nei piccoli comuni". Per il governatore del Lazio la storia politica italiana sta offrendo una nuova chance ai democratici: "Prima c'era la fotografia di un nuovo bipolarismo possibile, Lega e 5 stelle. Oggi c'è Matteo Salvini, leader indiscusso di questo governo, che sta cannibalizzando l'alleato e si sta capendo che l'alternativa a Salvini non può essere M5s. C'è una nuova chance, non è facile". E, mentre esclude possibili alleanze con il Movimento 5 stelle, spiega cosa farà se, qualora arrivasse alla guida del Partito, farebbe in caso di crisi: "Chiederei il voto anticipato".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Ousseynou Sy e il bus distrutto dalle fiamme
SAN DONATO MILANESE

Bus dirottato, i pm: "Sy resti in carcere"

Secondo gli inquirenti sussiste il pericolo di reiterazione. Al vaglio le dichiarazioni dell'autista
Corteo Festa del Tricolore a Catania
CATANIA

All'ospedale giovane aggredito da 30 antifascisti

Il 18 stava distribuendo volantini di una comunità giovanile identitaria: rotto uno zigomo
Bambino al rubinetto dell'acqua
GIORNATA MONDIALE DELL€ACQUA

Unicef: "Più bimbi morti per diarrea che per proiettili"

Oltre 4,5 miliardi di persone non usano servizi igienico-sanitari sicuri
Aereo che ha portato Xi a Roma
ACCORDO ITALIA-CINA

Conte e Di Maio difendono la Via della Seta

Premier e vicepremier 5Stelle: "Nuove opportunità". E intanto giungono critiche dal Finantial Times
LORETO

Al via il pellegrinaggio dei giovani dell'Unitalsi

Una delegazione donerà al Papa un simbolo dell'Associazione
La stazione Termini a Roma
STAZIONE TERMINI

Paura in centro a Roma: minaccia i passanti con una pala

Prima aveva tentato di rapinare un'edicolante nella Galleria
Il bus incendiato nel milanese
LA CIRCOLARE

Viminale: stretta sulle patenti degli autisti dei bus

Maggiori controlli e raccordo operativo con le motorizzazioni civili
Cina: la violenta esplosione nell'impianto chimico
CINA

Esplode impianto chimico: 47 morti

Il presidente Xi in visita in Italia: "Massimo sforzo per salvare vite umane"
Il Fronte al-Nusra
ABRUZZO E ALTRE REGIONI

Finanziavano i terroristi: 20 indagati

Le ipotesi investigative sarebbero riconducibili al movimento radicale islamico Al-Nusra
La tendopoli
SAN FERDINANDO

Ancora un rogo: morto un migrante

Incendio nella tendopoli che ospita le persone sgomberate dalla vecchia baraccopoli